Anche la Germania ha la sua “Riace” e il suo sindaco è stato nominato per l’UNHCR Refugee Award

©chrisbeez, Altena, CC0

Una cittadina tedesca ha condotto una politica esemplare riguardo l’accoglienza dei rifugiati.

Andreas Hollstein è il sindaco di Altena, una cittadina di circa 20.000 abitanti della Renania Settentrionale-Vestfalia. Entrambi hanno rappresentato l’Europa all’UNHCR Nansen Refugee Award. Dal 2013 a oggi, infatti, la cittadina ha accolto ben 450 richiedenti asilo. Il primo cittadino ha motivato le sue scelte dichiarando che l’acquisizione di nuovi residenti, se ben gestita, può risultare benefica per l’intera comunità. Ecco il corrispettivo tedesco di Riace, il comune calabrese diventato famoso in tutto il mondo per le sue straordinarie politiche di accoglienza.

L’impegno del sindaco di Altena per l’accoglienza di migranti

Hollstein ha affermato che «non possiamo risolvere tutti i problemi di tutti i rifugiati del mondo, ma possiamo agire nel nostro piccolo, al massimo delle nostre potenzialità, per migliorare la situazione. Penso che siamo riusciti a farlo, e non ne siamo rimasti sopraffatti». Sempre il sindaco di Altena ha, poi, messo in evidenza che la cittadina stava vertendo in una situazione difficile, per via della diminuzione demografica che l’aveva interessata negli ultimi decenni. Proprio la mancanza di manodopera aveva portato alla chiusura di alcune fabbriche. Le pratiche virtuose messe in atto dal sindaco stanno, dunque, migliorando le condizioni di entrambe le parti.

L’attacco che ha subito il sindaco di Altena a causa delle sue politiche

A fine novembre 2017 Hollstein è stato vittima di un attacco molto violento, che ha messo a rischio la sua vita. Era seduto in un bar, quando un uomo lo ha accoltellato alla gola, non prima di aver rivolto insulti contro i migranti. L’atto, purtroppo, ha lasciato adito a ben poche interpretazioni. Tra lo sgomento dei residenti di Altena e della Germania intera, anche Angela Merkel ha espresso la vicinanza al sindaco tedesco e ai suoi familiari, definendosi «inorridita» dall’accaduto.

Il premio per cui la cittadina di Altena è candidata

Il Nansen Refugee Award è un prestigioso riconoscimento conferito dall’UNHCR (United Nations High Commission for Refugees – Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati). Con questo premio si vuole dare rilevanza pubblica all’operato eccezionale di singoli enti o individui per l’accoglienza di rifugiati. L’intero evento è dedicato a Fridtjof Nansen scienziato, politico e filantropo norvegese. Dal 1920 al 1930 ha ricoperto per primo l’incarico di Alto Commissario della Società delle Nazioni per i Rifugiati.

Il vincitore e gli altri candidati del Nansen Refugee Award 2018

Hollstein e la cittadina di Altena sono stati selezionati per rappresentare l’Europa in occasione del prestigioso premio. Gli altri candidati erano Samira Harnish (USA), per aver fondato un’organizzazione che sta aiutando migliaia di rifugiate donne a rendersi indipendenti negli Stati Uniti; Tuenjai Deetes, per il suo operato in Thailandia; Reclaim Childhood, per aver aiutato 500 ragazze rifugiate in Giordania ad integrarsi in comunità locali e il vincitore di quest’anno, proclamato il 25 settembre 2018, il dottor Evan Atar Adaha che opera nell’ospedale di Bunj, in Sudan.

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © chrisbeez, Altena, CC0

Leave a Reply