Berlino progetta palazzi dove far vivere studenti e rifugiati e così favorire l’integrazione

Il Senato sta discutendo sulla costruzione di palazzi volti ad accogliere studenti e rifugiati.

A Berlino, da diversi mesi si sta discutendo attivamente sull’assegnazione di case permanenti per gli immigrati e studenti. Alcuni distretti della capitale vogliono creare differenti alloggi sparsi per la città dove poter per accogliere e soprattutto far integrare i migranti con il resto dei cittadini e residenti. La scelta di assegnare i posti alloggio anche agli studenti nasce dalla necessità di evitare che la maggior parte delle persone pensino che i Flüchtlinge (immigrati, in tedesco), si trovino in una posizione vantaggiosa rispetto agli altri. Sono ancora in corso i dibattiti sul luogo e sulle modalità di destinazione.

La riconversione dei “Modulare Unterkünfte für Flüchtlinge” (appartamenti per rifugiati) vuole far fronte all’alta richiesta di alloggi

Il nuovo progetto che si sta discutendo in Senato prevede dei cambiamenti importanti riguardo ai cosiddetti Modulare Unterkūnfte für Flüchtlinge – MUF. Questi ultimi sono edifici innalzati a partire dal 2017 per far fronte all’emergenza migranti. Fino al giugno 2018 sono stati realizzati 9 MUF dei 28 previsti, mentre 25 sono ad oggi in costruzione e ogni MUF può ospitare dalle 200 alle 450 persone. Nonostante il progetto sia inizialmente rivolto ai migranti e rifugiati, come riporta la Berliner Morgenpost – gli appartamenti saranno, in futuro, aperti a tutte le persone in cerca di casa, quindi oltre agli studenti anche a famiglie o pensionati. Questa riconversione sarà certamente importante per trovare una soluzione all’alta richiesta di appartamenti nella capitale.

© Migrazione ed integrazione in Germania. Foto CC0.

Dove saranno collocati gli alloggi?

I MUF in fase di progettazione e costruzione saranno eretti in zone periferiche, dove c’è più spazio edificabile. La decisione spesso non incontra il benestare degli abitanti nelle zone limitrofe, dubbiosi ed incerti sui nuovi vicini di casa. Ad esempio, i MUF di alcuni distretti ospitano molti più rifugiati rispetto ad altri. A Marzahn-Hellersdorf ce ne sono 59, a Spandau 68, a Lichtenberg 72 mentre Steglitz-Zehlendorf o Reinickendorf più di 200. La discussione che si sta avendo momentaneamente in Senato potrebbe cambiare sicuramente la situazione. A tal proposito, il consigliere comunale di Berlino Ephraim Gothe ha proposto di costruire una torre residenziale per studenti e rifugiati a Wedding (quartiere della capitale). Il tutto volto ovviamente all’integrazione – tema che sta a cuore ai berlinesi – e alla necessità di trovare un posto per tutti e far fronte al problema abitativo.

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine copertina: © Jon Tyson, Unsplash.

Leave a Reply