Berlino sperimenta fastidioso suono ininterrotto per allontanare i troppi spacciatori nella stazione

Nella stazione di Hermannstraße di Berlino sarà riprodotta una melodia atonale per scoraggiare l’utilizzo di droghe nella fermata.

Nella stazione di Hermannstraße (nel quartiere di Neukölln) verso la fine del 2018 suonerà una melodia atonale per far fronte alla presenza di spacciatori e al considerevole utilizzo di stupefacenti nella fermata. A dare la notizia è il capo del dipartimento regionale orientale, Friedemann Kessler della società ferroviaria tedesca (la Deutsche Bahn). Kessler, in un’intervista rilasciata alla Deutsche Welle, ha confermato che l’esperimento partirà entro la fine del 2018 e non causerà elevati costi di finanziamento.

Sono stati rilasciati pochi dettagli sull’esperimento

Ad oggi si sa ancora poco sui dettagli dell’esperimento e su che tipo di musica verrà proposta nella stazione. La melodia atonale è stata scelta appositamente per le sue peculiarità. Secondo Kessler «poche persone pensano che sia bella (la melodia atonale), mentre molte persone pensano che sia meglio allontanarsi da essa». Il test musicale prevede diversi volumi e non dovrebbe disturbare i passeggeri in attesa sui binari. La stazione di Hermannstraße non sarà l’unica protagonista del progetto. Quest’ultimo fa parte di un vasto piano di rivalutazione della rete metroferroviaria che coinvolge altre 17 fermate (delle 132 della capitale) per un finanziamento che ammonta a circa 5,3 milioni di euro.

Ci sono differenti reazioni tra i cittadini riguardo il progetto

Non tutti i residenti della capitale sono soddisfatti delle misure proposte per allontanare spacciatori e tossicodipendenti che abitualmente abitano la stazione di Hermannstraße. Janine, una ragazza intervistata dalla Deutsche Welle: «non credo che la musica aiuterà a cacciarli. Questo (Hermannstraße) è un punto d’incontro per loro, hanno molti posti in cui nascondersi. Io cerco di andare via da qui il prima possibile». Per Rebecca Habicht – la quale abita nella zona da più di 30 anni – non sono realmente pericolosi «la domanda è questa: quanti davvero attaccano i passeggeri? Certamente non è particolarmente bello da vedere, ma io non mi sono mai sentita minacciata». Non condividono lo stesso pensiero i proprietari delle attività nella stazione «provano sempre a rubare qualcosa e alcune volte sono pericolosi, soprattutto gli alcolizzati». Le possibilità che il progetto fallisca sono elevate, ma secondo Kessler resta necessario «provare qualcosa».

In altre stazioni di Berlino e della Germania ci sono state altre sperimentazioni

Non è la prima volta che un’azienda ferroviaria tenta di allontanare spacciatori o tossicodipendenti dalle stazioni. La società che gestisce il trasporto pubblico di Berlino (BVG), nel 2010 ha utilizzato la musica classica per la stazione della U7 presso Adenauerplatz. In questo caso il livello era molto basso ma il progetto fu abbandonato quasi subito. Anche ad Amburgo la musica classica è stata adoperata come espediente per tenere lontani “ospiti indesiderati”, ma il risultato è stato totalmente l’opposto a quello desiderato: invece di allontanarsi dalla stazione sono rimasti più a lungo. Simili tentativi sono stati compiuti anche a New York, in Alaska e in alcune città del Regno Unito. Solo alla fine del 2018 si potranno verificare i primi risultati sulla stazione di Hermannstraße.

Leggi anche I 10 luoghi più pericolosi di Berlino secondo la Polizia

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Youtube

Leave a Reply