Come la Stasi profilava i giovani di Berlino ai tempi della DDR

classificazione stasi

Intorno al 1985 la Stasi aveva classificato le sottoculture giovanili per cercare di facilitare i controlli e il monitoraggio dei gruppi che si venivano a creare in quegli anni

Questa stereotipizzazione, ideata dal Ministero per la sicurezza di Stato di Berlino est, meglio conosciuto come Stasi, a prima vista può far sorridere, ma rivela quanto il governo tedesco temesse che queste subculture si unissero e dessero vita a movimenti sovversivi. Ogni sottocultura è collegata alle altre tramite delle frecce che indicano in che modo i gruppi si sono influenzati tra di loro, ed è sorprendente constatare come molte di queste sottoculture esistano ancora. Uno degli aspetti più strani ad oggi è che la partecipazione a gruppi religiosi giovanili fosse ritenuta in qualche modo pericolosa: questo perché erano associazioni che favorivano lo scambio di idee, incoraggiavano il pensiero e rischiavano di fomentare il dissenso. Qui di seguito vi riportiamo un elenco delle varie sottoculture giovanili classificate dalla Stasi.classificazione sottoculture giovanili ted


classificazione sottoculture giovanili ingl

Tocca le immagini per aprire i tweet originali

Teds

Solitamente di età compresa tra i 15 e i 30 anni, i Teds si riuniscono in gruppi molto piccoli, si vestono in stile anni ’50 con jeans attillati, scarpe a punta, capelli stile Elvis. I Teds sono politicamente disinteressati, sono fan sfegatati del rock anni ’50 e si raggruppano a seconda delle rock band di cui sono fan. Sono ritenuti inoffensivi in quanto difficilmente si riuniscono, se non per commemorare la nascita o la morte di una delle rock star che idolatrano.

Tramps (letteralmente “barboni”)

Generalmente hanno tra i 20 e i 30 anni, sono la classica manifestazione della gioventù negativa e decadente degli anni ’70. Fan del blues, non sono ritenuti pericolosi in quanto non violenti e non partecipanti a gruppi religiosi giovanili, organizzano ritrovi interregionali, ma sono una subcultura che non spaventa poiché si diffonde difficilmente. Li si può riconoscere dai lunghi capelli e dalla barba incolta, simili a vagabondi. Indossano spesso jeans, parka e accessori hippy. Un elemento caratteristico sono le Birkenstock, definite letteralmente “ciabatte di Gesù”.

Skins

Quelli che in inglese vengono definiti “skinhead”, vengono descritti come giovani tra i 15 e i 22 anni, tendenti ad azioni criminose come aggressioni, percosse, vandalismo, resistenza all’autorità. In parte aderenti a gruppi religiosi giovanili. Li si può riconoscere perché rasati a zero o con capelli molto corti, giacca stile Bomber, jeans attillati, stivali alti con punta in acciaio ricoperti di chiodi e borchie. Sono definiti una manifestazione socialmente pericolosa della negatività e decadenza giovanile di quegli anni. Con un’attitudine disprezzante e ostile verso la politica, in parte hanno tendenze neofasciste. Glorificano e perpetuano violenze e azioni brutali. Sono spesso lupi solitari o si riuniscono in vasti gruppi senza una struttura stabile.

Heavies (fan dell’Heavy Metal)

Gruppo inizialmente violento, simili ai Rockers della Berlino ovest, attraversano un processo di integrazione sociale, scoraggiati dagli scontri avvenuti tra la polizia e i Rockers che agli inizi degli anni ’80 ha portato tra le strade di Berlino ovest una vera e propria guerriglia urbana. Da gruppo sovversivo con tendenze neofasciste e attitudini negative nei confronti della società e dello stato, sono passati ad una progressiva conformazione sociale anche attraverso la musica. Molti Heavies sono entrati a fare parte della FDJ (Free German Youth). Solitamente di età compresa tra i 15 e i 25 anni, li si può riconoscere grazie ai vestiti e cappelli di pelle nera, giacche e pantaloni (sempre in pelle nera) ricoperte di chiodi e borchie, pesanti catene e capelli solitamente semi-lunghi.

Goths

Derivano degli Heavis, con i quali originalmente erano in opposizione. I Goths sono un gruppo al quale non interessa la politica o la vita sociale. Dall’aspetto ricercatamente inquietante, adorano satana e la morte, ma soprattutto (sottolinea la Stasi) i “The Cure”. Sono calmi e isolati dagli altri giovani, difficilmente creano problemi se non per la dissacrazione e profanazione di cimiteri, dai quali sottraggono cimeli. Sono giovani tra i 15 e i 20 anni dai capelli tinti o in bianco o in nero, con ciocche laccate in ogni direzione. Vestono completamente di nero e si truccano la faccia di un bianco cadaverico. Indossano spesso simboli che richiamano il satanismo, come il crocifisso a testa in giù.

Punks

Il movimento Punk è ritenuto più sovversivo e pericoloso, simbolo di decadenza giovanile, i Punk sono avversi alla società fino ad essere un pericolo per essa. Non hanno organizzazione o struttura, hanno atteggiamento ostile e violento verso ogni manifestazione statale e norma sociale, glorificano l’anarchia e la “libertà totale”. Oltre ad avere un’apparenza violenta hanno uno stile di vita antisociale e compiono spesso azioni criminose. Aderiscono spesso a gruppi di chiesa giovanili. Solitamente giovani dai 15 ai 22 anni si riconoscono dai vestiti sporchi, strappati, macchiati di vernice, decorati con lame di rasoio o spille da balia, capelli trasandati, tinti con colori accesi e un taglio alla moicano.

New Romantics

Gruppo formato principalmente da emarginati e lavativi, si delinea come una deriva moderata del movimento Punk, con il quale condivide la visione sociale e politica, seppur rigettando la violenza e la sua glorificazione. Di solito i membri hanno dai 15 ai 18 anni, si vestono prevalentemente di nero o grigio ma non disdegnano il contrasto con il rosso come richiamo all’anarchia. Principalmente hanno i capelli tinti di nero, corti ai lati e sulla nuca, con un ciuffo che cade sul viso e copre gli occhi. Possono essere coinvolti in iniziative della gioventù cristiana, anche se con frequenza decrescente.

Poppers

Giovanissimi, solitamente dai 13 ai 20 anni, non hanno caratteristiche fisiche evidenti. Vagamente simili a Breakdancers, ignorano la politica, sono interessati unicamente alle feste e alla musica disco. Sono adolescenti dai vestiti moderni e colorati, dai tagli di capelli simili a quelli dei New Romantics. Non creano problemi se non per sporadici scontri con gli Heavies.

Leggi anche: Nick Cave e il bellissimo documentario sulla Berlino post-punk

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Museum in der Runden Ecke su concessione di TripAdvisor

Leave a Reply