Deputata tedesca tradita da una foto: sullo sfondo il vino di Hitler

Le bottiglie di vino con Hitler sull'etichetta

Imbarazzo per una politica tedesca: dietro ad una sua foto spunta una bottiglia di vino dedicata al führer

Dovevano essere semplici foto per abbellire il proprio profilo, ma una svista le hanno trasformate in un auto-goal. Protagonista è Jessica Bießmann, deputata AfD (Alternative für Deutschland), formazione di destra per la prima volta in Parlamento grazie alle elezioni di settembre 2017. A scoprilo è stato un utente di Twitter che, scandagliando il profilo Myspace della deputata, ha notato delle bottiglie raffiguranti Hitler sullo sfondo di una sua foto caricata 10 anni. La notizia ha subito scosso l’opinione pubblica tedesca già alle prese con il successo della destra alle elezioni bavarese (10,2%, 5 anni fa neanche si presentò).

La difesa della Bießmann e la reazione AfD

Appresa la scoperta la Bießmann ha cancellato immediatamente le foto e in un’intervista si è giustificata sostenendo che si tratta di una questione ormai passata e di non aver mai notato le bottiglie. “Non era il mio appartamento, ma quello di un amico che vive in un sobborgo a Chemnitz. Attualmente non abbiamo contatti”. Sul profilo Twitter della deputata non ci sono aggiornamenti dallo scorso 10 settembre (un tweet contro l’immigrazione). Georg Pazderski, leader AfD, ritiene la vicenda inaccettabile ed è deciso ad indagare sul caso. Non è la prima volta che politici di AfD vengono accostati al nazismo per parole o atteggiamenti tenuti in contesti pubblici o privati come quando lo scorso giugno il leader Alexande Gauland ha minimizzato l’olocausto sostenendo che: “Hitler e il nazismo sono solo una cacca di uccello all’interno della gloriosa storia tedesca “. 

 

Leggi anche «Vi spiego in 8 punti la “mia” AfD. Non siamo populisti di destra e crediamo nella democrazia»


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: Screenshot Youtube

Leave a Reply