A Berlino si comincia con il vuoto a rendere per confezioni di cibo

Sul banco delle salsicce dei supermercati tedeschi Edeka saranno disponibili nuovi contenitori riutilizzabili che potranno essere restituiti ramite vuoto a rendere.

Salsicce e formaggi vengono ora confezionati in un contenitore riutilizzabile. È la nuova trovata del supermercato tedesco Edeka per diminuire l’utilizzo di buste di plastica non riutilizzabili e non riciclabili. La catena di supermercati Edeka offre infatti ai suoi clienti un contenitore riutilizzabile anziché un imballaggio monouso. Il nuovo contenitore ecologico costerà qualcosa in più, ma potrà essere restituito e in cambio si otterrà una differenza di prezzo. Il nuovo vuoto a rendere per il cibo è stato al momento sperimentato soltanto in un “negozio pilota” a Büsum (nella regione di Schleswig-Holstein, al confine con la Danimarca). Come annunciato dalla rete di supermercati, il sistema di deposito sarà probabilmente utilizzato a livello nazionale. Il test di Büsum, come riporta anche la Berliner Morgenpost, sembra essere andato molto bene. Se la domanda dei clienti rimane alta, è previsto di continuare il progetto a lungo termine.

Come funziona il nuovo vuoto a rendere

Il sistema funziona in questo modo: chiunque acquisti beni freschi allo sportello li riceve in un contenitore a rendere e paga entrambi al cassiere. Al prossimo acquisto il cliente può restituire la lattina e utilizzare un’altra lattina pulita gratuitamente. Il prezzo delle confezioni è deciso in base alle dimensioni, tra € 3,99 e 4,99. «Il nuovo sistema è semplice, pratico e aiuta a evitare imballaggi usa e getta in plastica o carta», ha detto il portavoce di Edeka Rolf Lange. Simili scatole riutilizzabili sono già in uso in altri negozi Edeka. Molti commercianti hanno anche segnalato interesse per il nuovo sistema di vuoto a rendere.

Il progetto nasce da una collaborazione tra Edeka e WWF

Il nuovo sistema è stato sviluppato in collaborazione con l’organizzazione ambientalista WWF. «Molte persone si chiedono quando fanno shopping come possono dare un contributo per ridurre l’enorme accumulo degli imballaggi», ha detto Marina Beermann del WWF. «La confezione riutilizzabile rappresenta un approccio ragionevole che rende facile la partecipazione individuale». Edeka non è l’unica catena di supermercati che ha dichiarato guerra alla plastica. Rewe e Lidl bandiscono sempre più prodotti come piatti e posate di plastica o cannucce dagli scaffali. La catena di caffè Starbucks ha anche annunciato piani per abolire le cannucce entro il 2020.

Video Youtube della nuova proposta di Edeka per combattere lo spreco di plastica (in tedesco con sottotitoli).

I tedeschi sono campioni mondiali di rifiuti di imballaggio

La Germania è in prima linea nella lotta ai rifiuti non riciclabili. In particolare ha molto da fare quando si tratta di ridurre i rifiuti derivati da imballaggi. Come riporta anche la Berliner Morgenpost: “Secondo l’Agenzia federale dell’ambiente infatti nessun Paese al mondo produce più rifiuti di imballaggio pro capite. Nel 2016, ogni tedesco è arrivato a 220,5 kg, quasi la metà dei quali destinati a consumatori privati”.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: © Alexas_Fotos, Verkaufen, CC0.

Leave a Reply