La Germania vuole aprire il suo esercito ai comunitari, compresi gli italiani

https://pixabay.com/it/soldato-tedesco-sedersi-erba-724751/

Italiani, polacchi e rumeni potrebbero presto iniziare a far parte dell’esercito tedesco

Secondo il piano ideato dal ministro della Difesa Ursula von del Leyen, presto anche i comunitari potrebbero servire l’esercito tedesco. La Germania starebbe infatti pensando di rendere possibile ai numeri stranieri residenti in Germania di poter far parte della Bundeswehr, l’esercito federale tedesco. In particolare, sarebbero coinvolti i tanti italiani, polacchi e rumeni in territorio tedesco. La decisione nasce dalla necessità di aumentare il numero dei propri reclutati, per far fronte alle campagne di reclutamento poco efficaci. La Germania avrebbe infatti in programma un potenziamento del proprio esericito, con l’obiettivo di aumentare i propri effettivi da 179mila a 198mila per il 2024.

I comunitari nella Bundeswehr

Il piano servirebbe per ricoprire alcuni ruoli cruciali come medici e specialisti in tecnologie informatiche. La carenza di nuovi reclutamenti sarebbe dovuta a un calo demografico e all’alto tasso di occupazione. Per questo la Germania avrebbe deciso di puntare anche sugli stranieri. Il generale tedesco Eberhard Zorn riferisce al New York Times che “In tempi di carenza in ruoli così importanti, bisogna guardare in ogni direzione”. Secondo quanto riferito dalla Spiegel, almeno 50.000 giovani tra italiani, polacchi e rumeni sarebbero candidabili a un ruolo nella Bundeswahr. Per ora, la Germania si limiterebbe quindi solo a determinati ruoli e le posizioni sarebbero aperte solo per coloro che vivono in Germania da diversi anni e che parlano tedesco fluentemente.

 

Le reazioni in Europa

L’idea del ministro della Difesa tedesco si ispira ad una nuova tendenza già diffusa in Europa. Il modello più aperto è rappresentato dall’esercito belga, aperto a tutti i cittadini dell’Unione Europea. Tuttavia, la Germania vorrebbe mantenere il proprio esercito principalmente tedesco, con la parte comunitaria ben integrata. Per aprire ufficialmente le porte della Bundeswehr ai comunitari sarebbe necessario solo un cambio di legge. L’eventuale mossa tedesca avrebbe delle conseguenze. Molti paesi come la vicina Polonia e la stessa Unione Europea ne sarebbero preoccupate. La Germania sarebbe infatti in grado di garantire uno stile di vita migliore rispetto ad altri Stati. L’Unione Europea invece sollecita i tedeschi per aver un chiarimento su questa decisione.

Leggi anche: L’esercito tedesco è così in crisi di “vocazioni” che si ingaggiano sempre più minorenni


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: ©Riala, Soldato tedesco, CC0

Leave a Reply