La storia del Planet e dell’E-Werk, i leggendari club di Berlino prima del Berghain

 ©Free-Photos, concerto, CC0 

Il Planet e l’E-Werk, due amatissimi club di Berlino.

Il Planet aprì nel 1991 ed è stato uno storico gay club della Berlino di fine XX secolo. Location fuori dal comune, arredamento sui generis, musica techno e house sono stati i suoi caratteri dominanti. Appena due anni dopo, però, chiuse i battenti. Ma lo spirito del locale non si esaurì, perché lo staff dello storico gay club aprì l’E-Werk, che in pochissimo tempo raggiunse un’incredibile popolarità. Entrambi furono delle istituzioni nel campo del clubbing della capitale tedesca, tanto che i loro nomi sono ancora celebri tra i berliesi e non solo.

Gli inizi del Planet

Il Planet diede il via ai suoi party nel maggio del 1991, in una fabbrica dismessa e fatiscente a Köpenicker Str. 50/52 a Mitte, centralissimo quartiere di una Berlino da poco riunificata. Si trovava a pochi passi dal fiume Sprea e dalla location attuale del Tresor. La sede del club e le feste che si organizzavano all’interno erano del tutto illegali.

Le feste del Planet

Il Planet si distingueva per la sua atmosfera particolarmente rilassata e le sue decorazioni molto estrose. Questi due elementi lo resero un club molto amato dalla comunità gay della capitale tedesca. La sua posizione particolarmente favorevole e l’atmosfera distesa che si respirava al suo interno lo resero un’alternativa al Tresor. Nel video viene illustrata la location del club nel 2005, mentre la traccia in sottofondo risale al 1992 ed è opera del celeberrimo DJ Dr. Motte, che suonò svariate volte nel locale.

La fine del Planet, l’inizio dell’E-Werk

Appena due anni dopo l’apertura, lo storico locale venne chiuso. Nei mesi immediatamente successivi, però, lo stesso staff che gestiva il Planet, aprì l’E-Werk, un altro amatissimo club, questa volta maggiormente focalizzato sulla musica techno. La nuova location fu individuata in una stazione elettrica in disuso e rimase in attività dal 1993 al 1997. In breve tempo, ospitò i DJ più apprezzati del momento, come Paul van Dyk, Woody e Jonzon. I loro nomi sono famosi a livello internazionale. Dal 1998, dopo la chiusura dell”E-Werk, la struttura che lo conteneva venne restaurata e oggi ospita eventi di vario genere. L’edificio ha mantenuto il nome del club, con cui oramai era conosciuto in tutto il mondo.

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: ©Free-Photos, concerto, CC0 

Leave a Reply