Le 10 foto più belle della Biblioteca di Stato di Berlino

La Biblioteca di Stato di Berlino, una tra le più grandi d’Europa, conserva un patrimonio culturale inestimabile. La sua storia è indissolubilmente legata a quella della sua città. Oggi è soprannominata la “Biblioteca in due case”.

La Staatsbibliothek zu Berlin, la Biblioteca di Stato di Berlino, è una delle più grandi d’Europa e ospita un tesoro inestimabile di testi. Afferenti a campi del sapere diversi e redatti nelle lingue più disparate i testi sono risalenti a periodi storici e luoghi geografici lontanissimi tra loro. Una collezione maestosa che comprende, tra le altre cose, scritti autografi di Goethe, la più ricca collezione di manoscritti di Bach e di Mozart e la partitura originale della Nona sinfonia di Beethoven.

Gli esordi e la storia della Biblioteca

La sua storia inizia nel 1658 quando Federico Guglielmo, elettore di Brandeburgo, decise che la sua collezione privata dovesse essere resa disponibile al pubblico. Quando Federico I venne nominato primo re di Prussia nel 1701, fu ribattezzata “Biblioteca reale”. Ritenendola non più adeguata al nuovo impero tedesco, l’imperatore Federico Guglielmo II inaugurò nel 1914 una nuova sede della biblioteca, più ampia e prestigiosa. La collocazione centrale, lungo il famoso viale dell’Unter den Linden, diede ulteriore rilievo alla struttura. Alla fondazione della Repubblica di Weimar la biblioteca fu ribattezzata “Biblioteca statale prussiana”. Le vicende storiche in cui la città di Berlino fu coinvolta non risparmiarono la sua casa del sapere. Infatti, la biblioteca fu gravemente colpita dai bombardamenti del 1943 che ne lesionarono irreparabilmente la cupola della sala centrale. Alla fine della guerra, l’edificio principale risultò dunque pesantemente danneggiato. Quando i lavori di restauro furono completati nel 1955, la biblioteca fu rinominata “Biblioteca di Stato tedesca”. Oggi, la biblioteca è soprannominata “Biblioteca in due case”, in seguito allo sdoppiamento avvenuto con la costruzione del Muro. Infatti, il patrimonio della biblioteca si trova dislocato in due edifici, l’Haus Unter den Linden, lungo il viale di Haus Unter den Linden (ex Berlino Est), progettato da Ernst von Ihne, e l’Haus Potsdamer Straße, a Haus Potsdamer Straße (ex Berlino Ovest), nel Kulturforum, progettato da Hans Scharoun e realizzato tra il 1967 e il 1978. Vi mostriamo qui le 10 foto più belle di questo scrigno del sapere che ospita al proprio interno una collezione di oltre 11 milioni di libri.

 

 

 

#staatsbibliothekzuberlin #staatsbibliothek #Berlin

Un post condiviso da Jack Bicker (@jackbicker_) in data:

 

#staatsbibliothekzuberlin #hausunterdenlinden #statue #unterdenlinden

Un post condiviso da Wolfgang Kriegs (@berlin_500) in data:

 

#Berlin #staatsbibliothek #design

Un post condiviso da giulietta (@marinsgiu) in data:

#staatsbibliothekzuberlin #staatsbibliothek #potsdamerstrasse #berlin #hansscharoun #architektur

Un post condiviso da marlena (@marlena.m.m) in data:

Un post condiviso da laura jean marie (@laurajeanmarie) in data:

#staatsbibliothek #berlin #statelibrary #architecture #castle #instapic @weloveber

Un post condiviso da Dirk Anschütz (@bln__guy) in data:

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto copertina: ©instagram.

Leave a Reply