Le migliori 10 start-up per cui lavorare in Germania

Le migliori 10 start-up tedesche secondo LinkedIn

LinkedIn, il servizio web volto a stringere accordi e conoscenze professionali, ha stilato una classifica delle migliori dieci start-up tedesche per cui lavorare. Per entrare in questa graduatoria è opportuno che non siano più vecchie di sette anni, avere un minimo di cinquanta dipendenti ed essere gestite privatamente. Per scremare ulteriormente tutte le imprese che rispondevano a queste caratteristiche, LinkedIn ha analizzato il livello di crescita del dipendente nell’azienda, l’impegno e l’abilità di attirare talenti.

10) Infarm

Infarm è una start-up che si propone di ridurre l’impatto ambientale dell’agricoltura e rendere le città più autosufficienti nella produzione di cibo. L’azienda ha sviluppato sistemi di coltivazioni idroponiche indoor affinché si possa sempre produrre qualcosa in presenza di ogni agente atmosferico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da INFARM (@infarm) in data:

9) AUTO1 Group

In qualità di piattaforma leader nel trading automobilistico, AUTO1 Group ambisce a creare un mercato affidabile e trasparente per i suoi clienti in oltre 30 nazioni. La piattaforma per auto usate, nel 2017 ha realizzato ricavi per più di 2 miliardi di euro, il che attesta il suo successo tra i consumatori.

8) Door2door

La start-up ha la missione di ridurre in modo significativo il numero di auto personali per le strade oltre a ridurre le emissioni e i livelli di traffico. Ma in che modo? A tal proposito, door2door assume innovatori, affinché si possa pensare a percorsi più intelligenti ed alternativi per raggiungere le destinazioni desiderate dai clienti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da door2door (@door2doorhq) in data:

7) Contentful

Contentful ha sede a Berlino e ricerca persone che siano sveglie ed entusiaste, pronte ad unirsi al team. La start-up si propone di creare, archiviare e pubblicare il lavoro dei clienti su più piattaforme e con crescente facilità.

6) Spryker

Questa società di tecnologia commerciale si occupa di aiutare le aziende in rapida evoluzione a mettersi  e rimanere in contatto con i propri clienti. Spryker ricerca ovviamente menti creative e brillanti per accrescere il valore dell’azienda.

5) FlixMobility

La start-up è nata dal sogno di tre imprenditori, di offrire viaggi confortevoli a prezzi ragionevoli. Questo concetto è poi diventato realtà facendo viaggiare più di 100 milioni di passeggeri in tutta la Germania e addirittura arrivando agli States nel 2018. In fondo, chi non ha mai viaggiato con un FlixBus?

4) COMATCH

COMATCH è stata lanciata cinque anni fa e si propone di aiutare le imprese supportandole con consulenti indipendenti e specialisti nei vari settori di competenza.

3) Horizn Studios

Horizn offre agli esploratori di tutti i giorni ed esperti di tecnologia digitale, una nuova gamma di opzioni smart-tech per quanto riguarda i bagagli e gli elementi essenziali del viaggio. In fondo chi non vorrebbe un bagaglio da cabina fornito di caricabatterie rimovibile? Per acquistare i prodotti Horizn, lo si può fare online, ma anche in due store uno a Londra e uno a Berlino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Horizn Studios (@horiznstudios) in data:

2) Celonis

Il gruppo di software enterprise ha come obiettivo principale quello di “analizzare i processi di oggi, rendendo più efficiente il mondo di domani”. Celonis vuole di fatto usare la sua tecnologia e i suoi servizi software per aiutare le imprese nei loro processi quotidiani, affinché queste ultime possano migliorarsi.

1) N26

N26 è una straordinaria banca digitale destinata a diventare una banca globale ma diversificata, in quanto mira a promuovere più donne in posizioni dirigenziali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da N26 – The Mobile Bank (@n26) in data:

Leggi anche: “Zapptales, la startup tedesca che trasforma le chat di Whatsapp in un libro di ricordi”

Berlino Schule tedesco a Berlino Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Photo by rawpixel on Unsplash

 

Leave a Reply