M’AMA.ART @ Lawrence, nel centro di Berlino nasce uno spazio che unisce cultura italiana e araba

Un eccezionale luogo di incontro tra arte e cibo, tra cultura italiana e araba.

Si chiama M’AMA.ART e si unirà al caffè e galleria d’arte già esistente Lawrence a Mitte, a due passi dalla bellissima sinagoga di Oranienburger Straße. Dietro al progetto si nasconde Alessia Montani, avvocato, appassionata d’arte, mente ipercreativa e gestrice già di altri due progetti, uno a Roma e uno a Noto. L’evento di apertura è previsto per sabato 24 novembre a partire dalle 17.

Come nasce M’AMA.ART

«M’AMA.ART nasce come un progetto che vuole fondere l’arte con la vita quotidiana, un marchio formato da una serie di artisti di arte contemporanea che lavorano in sinergia» ci spiega Alessia. «Tutto quello che ci circonda, che osserviamo, che mangiamo, che indossiamo, può essere un’opera d’arte. Da qui è nata l’idea di legare M’AMA.ART al cibo, promuovendo prodotti italiani che sono vere e proprie opere d’arte da gustare, che provengono da un’attenta ricerca di piccoli produttori di nicchia veri artigiani-artisti della produzione. E non è questa la massima espressione dell’italianità – il connubio arte e cibo?»

Le etichette d’autore di M’AMA.ART

L’idea dietro M’AMA.ART @ LAWRENCE

La sede berlinese di M’AMA.ART si troverà al numero 69 di Oranienburger Straße. A questo civico è già attivo, dal 2017, il centro di cultura, arte e design e cucina araba Lawrence. I due progetti hanno trovato un terreno comune nel fatto che entrambi cercano di creare un legame tra arte e cibo. Ma non solo: «Molti sono i punti di incontro tra le culture araba e italiana, anche storicamente» continua Alessia. «Soprattutto in Sicilia, dove c’è stato il massimo della contaminazione.»

M’AMA.ART nel mondo

Ed è proprio in Sicilia, a Noto, che M’AMA.ART ha un’altra delle sue sedi. «Abbiamo aperto un relais hotel, la Zahir Country House, che per tutta l’estate ha ospitato viaggiatori da tutto il mondo. Abbiamo organizzato delle “crociere d’arte” in barca a vela, ovvero delle mostre a bordo con degustazioni di cibo d’eccellenza. A questo si unisce il progetto SEEDS: nel Parco dello Zahir Countryhouse e della vicina Antica Masseria “La Corte del Sole” verrà realizzato il Parco dell’arte contemporanea e dei grani antichi con grandissimi artisti come Michelangelo Pistoletto e Giuliana Cunèaz, per studiare, coltivare e utilizzare le farine di migliaia di anni fa, non contaminate geneticamente e ricche di principi nutrizionali.» Ma Alessia non si ferma qui. «Ho sempre svolto la professione di avvocato e l’attività di docenza all’Università, ma ho sempre avuto una forte passione per l’arte che mi ha portato ad aprire il primo M’AMA.ART a Roma. Berlino è adesso, dopo la Sicilia, la terza tappa del nostro progetto, ma non l’ultima: vorremmo aprire un altro M’AMA.ART ad Istanbul.»

La Zahir Country House

M’AMA.ART @ LAWRENCE

Oranienburger Straße 69, 10117 Berlin

Opening party

Sabato 24 novembre 2018 dalle 17

Evento Facebook

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Sara Trovatelli

Traduttrice, insegnante di italiano e tedesco, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply