Sony World Photography Awards 2018, a Berlino la mostra gratis sulle più belle foto dell’anno

La Willy-Brandt-Haus presenta le migliori foto della più grande competizione fotografica al mondo.

Per il quarto anno consecutivo, la Willy-Brandt-Haus di Berlino presenta in mostra il più grande concorso fotografico al mondo: i Sony World Photography Awards. Circa 130 fotografie vincitrici tra le 320.000 inviate da fotografi di oltre 200 paesi sono esposte dal 13 luglio al 9 settembre 2018, dal martedì alla domenica, dalle 12 alle 18. La competizione internazionale propone al suo undicesimo anno il meglio che la fotografia contemporanea può offrire, dando la possibilità a chiunque di parteciparvi: dagli studenti ai dilettanti, ai fotografi professionisti. Un concorso speciale, l’unico che presenti tante fotografie e in grado di far pensare e sorridere allo stesso tempo. 

La mostra “Sony World Photography Awards 2018”

Dalla fotografia naturalistica ai ritratti espressivi alle foto astratte, toccando temi importanti e talvolta impegnati, i Sony World Photography Awards mostrano uno spaccato trasversale della fotografia di oltre 200 paesi in tutto il mondo. Il concorso, lanciato nel 2007 con il supporto della multinazionale giapponese “Sony” e della Organizzazione Mondiale della Fotografia, ha lo scopo di fornire una piattaforma globale per comunicare, collaborare e presentare le tendenze attuali nel fotogiornalismo, nelle belle arti e nella fotografia commerciale. Per la prima volta nella storia dei premi, una fotografa tedesca, Candida Höfer – tra le fotografe contemporanee più note al mondo -, ha ricevuto il premio “Outstanding Contribution to Photography”. Tra i vincitori, anche alcuni italiani e scatti dall’Italia. Le opere vincitrici del fotografo italiano Gianmaria Gava ritraggono alcune forme archetipiche architettoniche in bianco e nero: “immaginandoli privi dei loro elementi funzionali, gli edifici appaiono come pure forme geometriche, apparentemente inabitabili”. Il fine è allora quello di riflettere sulla funzione e l’accessibilità dell’architettura nello spazio pubblico e privato.

FINALISTS ANNOUNCED FOR THE SONY WORLD PHOTOGRAPHY AWARDS OPEN CATEGORY The finalists for the open category in the 2018 Sony World Photography Awards have been announced. And of course, as is to be expected, the images are amazing. In its 11th year, The Sony World Photography Awards, in partnership with Sony and the World Photography Organization, is one of the most prestigious photography competitions in the world. Over 319,561 images are entered from photographers all around the world. The category winners received the latest digital imaging equipment from Sony, will be published in the winner’s book, and will be included in the exhibition at Somerset House, London. More info on our website (Link in bio) Photo by Veselin Atanasov #sony #sonyphotography #sonyworldphotographyawards #photography #photographer

Un post condiviso da Resource Magazine (@resourcemag) in data:

Una miscela di leggerezza e profondità

Ci sono foto che fanno immergere in paesaggi naturalistici o nel loro depauperamento a seguito di disastri ambientali. Altre raccontano storie o scene di vita quotidiana. Altre ancora creano le proprie forme di ricordo fotografico: così Edgar Martins nelle sue composizioni riporta degli oggetti in filigrana su sfondo scuro, apparentemente astratti, che si rivelano essere ad un esame più attento fogli di carta piegati o arrotolati. Scopriamo che si tratta di lettere d’addio di persone che si sono tolte la vita; Martins ha vinto il primo premio di nature morte in questa serie, una delle dieci categorie per fotografi professionisti e dilettanti. Mohd Samsul Mohd Said invece ci porta all’interno del campo Balukhali in Bangladesh. Conosciamo poi la squadra di baseball di ciechi a Roma, il cui unico scopo è quello di giocare per diventare campioni italiani e correre a tutta velocità vincendo la paura. Arriviamo sino in Iran, durante i campionati di nuoto di bambini disabili. Poi ancora una sovrapposizione di due foto a confronto: lo scatto di una ragazza ritratta nella stessa posa e negli stessi abiti della foto della madre deceduta, dell’epoca di quando aveva vent’anni. Ogni immagine emana potere e soprattutto umanità nella sua bellezza.

Old friends #streetphotography #winner #sonyworldphotographyawards #somersethouse #theone

Un post condiviso da LaBouché (@laurabouche) in data:

Le altre mostre alla Willy-Brandt-Haus di Berlino

Oltre alla mostra del concorso dei Sony World Photography Awards, la Willy-Brandt-Haus festeggia il centenario del Premio Nobel per la pace Nelson Mandela, con una personale in suo onore. Sono esposte le fotografie dei fotografi Jürgen Schadeberg e Louise Gubb, ripercorrendo i momenti salienti della sua carriera politica e privata.

 

Sony World Photography Awards 2018 – Mostra

fino al 9 settembre 2018

presso la Willy Brandt Haus

Stresemannstraße 28, 10963 Berlin

dal lunedì alla domenica, dalle 12 alle 18

ingresso gratuito

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply