Sven Marquardt, il buttafuori del Berghain, è stato rimbalzato da un locale per il viso tatuato

https://www.youtube.com/watch?v=IWVBerImXvE

Sven Marquardt non è stato accettato all’ingresso di un club australiano

Sven Marquadt ha 56 anni ed è il buttafuori del Berghain. Proprio lui, temuto in tutta Berlino per la rigidissima selezione che opera in uno dei club più famosi del mondo, è stato rimbalzato da un locale a Sydney. È stato rifiutato a causa dei troppi tatuaggi che ricoprono il suo volto.

Il rifiuto subito da Sven Marquardt a Sydney

Il Berghain è il techno club di Berlino conosciutissimo a livello internazionale per l’alta qualità della musica, le trasgressioni che vi sono concesse e la durissima selezione che avviene all’ingresso. Dopo ore di fila davanti al locale, ci si trova di fronte al viso tatuato, serissimo e pieno di piercing di Sven. È lui a decidere chi ha le carte in regola per entrare nel locale e prendere parte a una delle serate più famose della città. Sven ora sa come ci si sente ad essere rifiutati alle porte di un club. Infatti gli è stato negato l’accesso a un locale non meglio identificato di Sydney. Alla sua richiesta di spiegazioni, il collega australiano ha risposto che il rifiuto è stato dovuto ai troppi tatuaggi che gli ricoprono il volto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sven Marquardt (@svenmarquardt) in data:

I commenti di Sven sul rifiuto subito a Sydney

Sven ha commentato l’episodio ai microfoni dei giornalisti della Berliner Zeitung. «Più tardi ho parlato con il proprietario e lui mi ha detto che, in visita a Berlino, ha provato ad entrare al Berghain, ma è stato rimbalzato». Il bouncher più famoso della Germania è stato dunque ripagato con la stessa moneta. Ma non sembra aver perso il suo tipico atteggiamento sicuro, quasi strafottente. Commenta l’accaduto indossando vistosi occhiali da sole, sotto una luce soffusa, mostrandosi assolutamente non scalfito dal rifiuto.

Perché Sven era a Sydney

Marquardt era già stato nella città australiana nel 2016, per prendere parte al Head On Photo Festival Hub, il festival internazionale di fotografia promosso dalla Ambush Gallery di Sydney. È tornato tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre 2018, questa volta non per esibire un lavoro già ultimato, ma per portare a termine un nuovo progetto fotografico. Da appassionato di clubbing, aveva deciso di sperimentare anche la vita notturna autraliana. Per una volta si è trovato così a vestire i panni del cliente rifiutato e non del temuto selezionatore.

Leggi anche: 10 foto di ansiosi instagrammer davanti al Berghain


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Sven Marquardt, Youtube

Leave a Reply