Un’azienda tedesca ha tagliato le ore di lavoro, ma non gli stipendi. E l’efficienza ci ha guadagnato

azienda tedesca riduce l'orario di lavoro https://pixabay.com/it/scrivania-lavoro-portatile-notebook-601540/

La magnanima decisione del capo di un’azienda tedesca ha avuto un ottimo riscontro

Lasse Rheingans, capo di un’azienda di Bielefeld, nella parte nord-occidentale della Germania, ha deciso di ridurre l’orario di lavoro per il suo team. La giornata lavorativa, quindi, non sarà più di otto ore per un contratto a tempo pieno: dopo sole cinque ore i dipendenti potranno godere del tempo libero. Addio alle quaranta ore per un full-time, in questa azienda tedesca ne bastano venticinque. Nessuna diminuzione dello stipendio o delle ferie prevista.

Lavorare meno per lavorare meglio

Il 37enne a capo della società informatica “Rheingans Digital Enabler” ha avviato il progetto perché è convinto che non serva lavorare tanto, ma lavorare bene. E lavorare bene è possibile solo se si ha abbastanza tempo libero da dedicare ad altre attività. Allora basta con gli straordinari e con il lavoro nel weekend, ma basta anche con quello pomeridiano. In questa azienda, infatti, si sta sperimentando la riduzione dell’orario di lavoro: dalle 8 alle 13 si sta in ufficio, poi ognuno è libero di andare a casa, al parco, al cinema, al bar, in palestra, di passare tempo con i propri cari o dedicarlo a se stessi.

La riduzione dell’orario di lavoro migliora l’efficienza

Come riporta anche il quotidiano Die Welt, grazie a questa riduzione della giornata lavorativa, i dipendenti dell’azienda tedesca sono più rilassati e hanno un rendimento migliore rispetto a prima. Secondo Rheingans, infatti, «questo riduce lo stress e gli errori di ufficio. E le idee vengono spesso sviluppate durante il tempo libero». Per questo, il modello messo in atto da questa azienda tedesca sembra essere vincente. Ovviamente, però, nelle cinque ore di lavoro di ogni giorno non c’è tempo per le faccende private, per le telefonate personali e per la navigazione su siti internet che non servono per il lavoro.

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina © stokpic

valentina riolo

Da Crotone a Berlino, passando per Roma e Parigi. Ho lasciato un pezzo di cuore in ogni città in cui ho vissuto. Amo la filosofia e l'arte, l'odore dei libri, le biblioteche e i musei. Amo il rumore delle onde, le albe e i tramonti in spiaggia, i pranzi di famiglia e le riunioni con gli amici in giro per il mondo. Amo le stazioni e gli aeroporti, le partenze e i ritorni, quando ancora è tutto da scoprire e quando ormai hai tante cose da raccontare.

Leave a Reply