Un fondo danese ha comprato un tratto di una strada di Berlino e chi ci abita già è molto preoccupato

Acquistate numerose abitazioni nel quartiere berlinese di Neukölln

Non sarà un Natale molto tranquillo per gli abitanti di Thiemannstraße e Böhmische Straße a Neukölln. Come riportato dalla Morgenpost a novembre 2018 gli inquilini di alcuni palazzi nelle due vie vicine alla Sonnenallee hanno ricevuto una lettera in cui venivano informati che le loro abitazioni erano state acquistate da uno dei maggiori fondi pensionistici europei: il PFA danese. L’acquisto è avvenuto quest’estate, ma solo recentemente gli abitanti sono stati messi al corrente del fatto.

Un affare da più di un miliardo di euro che rischia di sfrattare centinaia di inquilini

PFA può contare su un patrimonio di circa 71 miliardi di euro. Gli appartamenti comprati nelle due vie berlinesi sono in totale 140, precisamente dal numero civico 16 al 23 in Thiemannstraße e dal 21 al 23 in Böhmische Straße. PFA ha acquistato le abitazioni da Industria Wohen, società tedesca con sede a Francoforte, che, in tutta la Germania, possiede più di 18.000 appartamenti. Il costo dell’intera operazione è stato di più di un miliardo di euro. La preoccupazione principale degli abitanti è che gli affitti possano subire una brusca impennata o che gli economici appartamenti vengano riconvertiti in abitazioni di lusso. Se ciò fosse vero, i circa 300 inquilini delle due strade sarebbero costretti ad abbandonare i loro appartamenti. Tra questi anche la 72enne Edeltraud Wude che vive in Thiemannstraße dal 2011. Intervistata dalla Morgenpost, ha dichiarato che, se dovessero aumentarle l’affitto, sarebbe costretta a lasciare la sua abitazione.

Le due vie sono, però, sotto ‘protezione speciale’

La questione della riqualificazione degli appartamenti, però, non è poi così semplice da risolvere. Gli edifici fanno parte del Milieuschutzgebiet Rixdorf, considerato un’area protetta. Secondo il regolamento, è vietato convertire gli appartamenti in abitazioni di lusso. Secondo il Morgenpost, nonostante questa regolamentazione, già 318 appartamenti sono stati riconvertiti in abitazioni di lusso, e tutto questo solamente nel quartiere di Neukölln. Il portavoce del Mieteverein, l’Associazione degli Inquilini di Berlino, ha dichiarato alla Morgenpost che «gli inquilini sono preoccupati, perché l’azienda ha investito molti soldi in questa operazione. E sicuramente vorranno riguadagnare i loro soldi». L’acquisto degli edifici da parte di PFA ha suscitato molto clamore anche nel Bundestag. Cansel Kiziltepe, membro dell’SPD, intervistata da BZ ha dichiarato che la società «vuole solo fare speculazione. La Danimarca stessa ha già blindato il suo mercato immobiliare per evitare tutto questo». L’affare, però, è ormai stato concluso e la decisione definitiva sul destino degli appartamenti e dei loro inquilini verrà presa entro il 7 gennaio 2019.

Leggi anche: Nuovi grattacieli ad Alexanderplatz, ecco come apparirà la leggendaria piazza di Berlino nel 2023

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply