Una squadra di calcio tedesca vuole ritirare l’abbonamento ai simpatizzanti di estrema destra

https://pixabay.com/it/sport-gioco-del-calcio-palla-rush-2467183/

Il Werder Brema seleziona i tifosi: nessun abbonamento per chi vota AfD.

La vicenda ha avuto inizio quando un tifoso del Werder Brema ha deciso di non rinnovare la sua iscrizione al club dopo aver contestato via e-mail la società. Il motivo? Le dichiarazioni del presidente Hess-Grunewald contro Alternative für Deutschland, il principale partito di estrema destra della Germania. Per tutta risposta, la dirigenza della squadra tedesca ha minacciato la revoca del suo abbonamento annuale. Il tifoso, membro del club da 30 anni, vorrebbe invece mantenere l’abbonamento già pagato.

Le accuse di AfD e la smentita del club

«Ogni elettore di AfD dovrebbe sapere che è una contraddizione tifare Werder e scegliere AfD»: questa la dichiarazione rilasciata il 19 settembre al Weser Kurier dal presidente del Werder Brema. Dalle sue parole è nata la contestazione via e-mail. Il partito ha preso le difese del tifoso accusando la società di discriminazione. Il portavoce della politica sportiva di AfD Jörn König definisce le parole di Grunewald «un’ipocrisia». La Deutsche Fußball Liga (DFL) non si schiera, definendo il tutto «una faccenda interna». La rettifica della società arriva il 5 ottobre 2018: secondo Hess-Grunewald, le sue parole sono state considerate fuori contesto e lo scambio di mail con il tifoso voleva essere un invito al dialogo. Infatti, il Werder Brema afferma di non avere intenzione di escludere i sostenitori AfD, ma di star valutando una selezione sia per diventare membri del club (a cui saranno riservati gli abbonamenti), sia per i biglietti singoli acquistati allo stadio. Una scelta per evitare estremismi e garantire un ambiente migliore allo stadio, a favore dello sport e della neutralità. Hess-Grundewald ribadisce infatti che il Weser Stadium deve essere un posto adatto a tutti, indipendentemente dall’orientamento politico o religioso.

Non solo il Werder Brema contro AfD e pro tolleranza

Prima dei fatti che hanno coinvolto il Werder Brema, già altre squadre calcistiche si erano dichiarate contrarie alle idee e alla politica del partito. Ad esempio, a inizio anno Peter Fischer, il presidente dell’Eintracht Frankfurt, aveva criticato duramente i membri dell’AfD, definendoli «nazisti». In risposta alla denuncia per diffamazione ricevuta proprio dal partito per quelle parole, Fischer ha deciso di bandire i sostenitori dell’AfD dal proprio club.

Leggi anche: #bedforawayfans: la bellissima iniziativa dei tifosi del Borussia verso “gli avversari” del Monaco dopo le esplosioni di Dortmund


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: ©Gellinger, Sport, CC0

Leave a Reply