A Berlino si parla di demolire e costruire un nuovo immenso quartiere

radio-tower,https://pixabay.com/de/photos/funkturm-berlin-fernsehturm-2421262/?fbclid=IwAR30P7b9gg7dWyKpzzZOLfUm7Ix2xpeuw6AGcdvkZH0SlIARowg-yU6EaIA, andre_berlin,https://pixabay.com/de/users/andre_berlin-5678781/

Berlino si trasforma: l’attuale zona fiere diventerà un nuovo quartiere cittadino

Berlino è una città che si trasforma continuamente. L’impresa economica Mittelstands und Wirtschaftsvereinigung della CDU, ovvero il partito demo-cristiano e conservatore al governo, propone un’idea radicale. Sostenere la demolizione della zona fiere a Charlottenburg-Wilmerdofr e trasformare l’area in un quartiere cittadino completamente nuovo. La zona fiere potrebbe essere spostata appena fuori Berlino, accanto all’areoporto della capitale così da poter essere collegata alle principali infrastrutture della città. Il provvedimento rimedierebbe la carenza di abitazioni nella città oltre che offrire uno snellimento del traffico che la capitale tedesca deve costantemente affrontare.

Opportunità di sviluppo e motivo di invidia per le altre metropoli

«Questa è un’enorme opportunità per un quartiere completamente nuovo a Berlino e per un ulteriore sviluppo della fiera» così ha dichiarato Christian Gräff, preseidente del MIT, al Berliner Morgenpost. E ancora, «Un altro utilizzo del quartiere fieristico esistente aprirebbe un’enorme opportunità di sviluppo urbano che altre metropoli ci invidierebbero». L’attuale area fiere si estende su circa 550.000 metri quadrati.

Due idee che si scontrano: nuovo quartiere cittadino o zona fiere modernizzata?

All’interno della coalizione del Senato, tuttavia, è probabile che la proposta non venga accettata. Vi è infatti un’altra idea, quella di rinnovare l’area fieristica nei prossimi 15 anni. Alcuni padiglioni sono già in fase di ristrutturazione. Negli ultimi due anni erano state costruite due nuove strutture, tra cui il CityCube, in funzione già nel 2014. Mentre l’Hub27 verrà aperto entro la fine di questo mese. Secondo il MIT, questi nuovi edifici potrebbero continuare ad essere utilizzati anche all’interno di un nuovo quartiere cittadino, ma altre aree potrebbero essero pensate con fini commerciali o alberghieri.

Berlino seguirebbe la scia intrapresa da altre città tedesche, come Monaco e Stoccarda

Berlino non sarebbe la prima città tedesca a trasferire la zona fiere in periferia. Infatti è successo a Stoccarda, quando nel 2007 la zona fiere si trovava in centro città ma per rimediare i limiti di spazio ed i problemi di traffico, si è spostata fuori dal centro città. E vale anche per Monaco di Baviera, il cui centro fieristico è stato già inaugurato nel 1998 e si trova nel sito dell’ex aeroporto di Monaco-Riem.

Leggi anche: Quanto costa costruire al metro quadrato a Berlino, zona per zona 


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: radio-tower, © andre_berlin, CC0 on Pixabay

Leave a Reply