A Berlino si celebrano i capolavori della Commedia all’Italiana

Gassman e Trintignant in una scena de Il Sorpasso di Dino Risi - Pubblico Dominio https://it.wikipedia.org/wiki/File:Il_sorpasso.jpg

Verranno proiettate pellicole che hanno fatto la storia del cinema italiano

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, in un’Italia distrutta dai combattimenti, si cominciava un faticoso percorso di ricostruzione. Non bisognava riedificare solamente palazzi o infrastrutture, ma anche l’intero substrato culturale ormai completamente eliminato dalla censura fascista. Un ruolo di primo piano in questo «restauro intellettuale» è occupato sicuramente dal cinema che, in quegli anni, riuscì a produrre alcuni tra i massimi capolavori non solo nostrani, ma mondiali. Il Kino Arsenal di Berlino, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, ha deciso di celebrare uno dei più apprezzati generi del cinema italiano di quegli anni: la Commedia all’Italiana. Dal 3 al 31 maggio, all’Arsenal, verranno proiettate 21 pellicole prodotte tra il 1958 e il 1974, accompagnate anche da incontri e dibattiti. Per l’apertura è stato scelto quel capolavoro che è Il Sorpasso (1962), film diretto da Dino Risi, con protagonista uno dei mostri sacri del cinema italiano: Vittorio Gassman.

Un genere per ridere, ma anche per riflettere

Si proseguirà con altre pietre miliari della commedia all’italiana come I Soliti Ignoti, Il Vigile o Divorzio all’italiana. Queste pellicole non erano prodotte solo per far ridere, ma offrivano un ritratto sarcastico del cambiamento del dopoguerra. Una società che doveva passare dallo stato agrario all’industrializzazione più selvaggia, in cui si poteva assistere a un rapido cambiamento dei valori tradizionali, attaccando anche istituzioni che in Italia erano fortemente radicate, come la famiglia e la Chiesa. Una differente visione della sessualità, il divario tra ricchi e poveri, l’esodo rurale e la crescente urbanizzazione sono al centro di queste pellicole che, attraverso uno sguardo caustico, mettevano in scena commedie dal sapore agrodolce che, spesso, non finivano nel migliore dei modi. Una naturale evoluzione del neorealismo che, invece, era più legato a una visione della realtà fortemente drammatica. Un’epoca d’oro del cinema italiano che ha visto protagonisti registi come Dino Risi, Pietro Germi, Mario Monicelli e attori del calibro di Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Claudia Cardinale, Stefania Sandrelli. Riguardandoli ancora oggi questi film ci mettono di fronte al fatto che, forse, il popolo italiano non sono poi così tanto cambiati.

Il programma della rassegna

Tutti i film della rassegna verranno proiettati al Kino Arsenal:

  • Il Sorpasso (1962) di Dino Risi con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant. Venerdì 3 maggio ore 20 – giovedì 9 maggio ore 20:00
  • I Soliti Ignoti (1958) di Mario Monicelli con Marcello Mastroianni, Totò, Claudia Cardinale, Vittorio Gassman. Sabato 4 maggio ore 19:00 – sabato 11 maggio ore 19:00
  • Il Vigile (1960) di Luigi Zampa con Alberto Sordi. Sabato 4 maggio ore 21:00 – venerdì 17 maggio ore 21:00
  • Mafioso (1962) di Alberto Lattuada con Alberto Sordi e Ugo Attanasio. Domenica 5 maggio ore 20:00- martedì 7 maggio ore 20:00
  • Il Boom (1963) di Vittorio De Sica con Alberto Sordi e Gianna Maria Canale. Lunedì 6 maggio ore 20:00 – venerdì 17 maggio ore 19:00
  • Il Magnifico Cornuto (1964) di Antonio Pietrangeli con Ugo Tognazzi e Claudia Cardinale. Mercoledì 8 maggio ore 20:00
  • Il Moralista (1959) di Giorgio Bianchi con Vittorio De Sica, Alberto Sordi e Chriastiane Nielsen. Venerdì 10 maggio ore 19:00
  • Il Commissario (1962) di Luigi Comencini con Alberto Sordi. Venerdì 10 maggio ore 21:00 – sabato 25 maggio ore 21:00
  • Divorzio all’italiana (1962) di Pietro Germi con Marcello Mastroianni, Daniela Rocca e Stefania Sandrelli. Sabato 11 maggio ore 21:00
  • Alfredo, Alfredo (1972) di Pietro Germi con Dustin Hoffman e Stefania Sandrelli. Domenica 12 maggio ore 20:00 – giovedì 30 maggio ore 21:00
  • Una Vita Difficile (1961) di Dino Risi con Alberto Sordi e Lea Massari. Lunedì 13 maggio ore 20:00 e giovedì 23 maggio ore 20:00
  • Sedotta e Abbandonata (1964) di Pietro Germi con Aldo Puglisi e Stefania Sandrelli. Martedì 14 maggio ore 20:00
  • C’eravamo tanto amati (1974) di Ettore Scola con Nino Manfredi, Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli. Mercoledì 15 maggio ore 20:00
  • Il Maestro di Vigevano (1963) di Elio Petri con Alberto Sordi e Claire Bloom. Giovedì 16 maggio ore 19:00 – mercoledì 22 maggio ore 20:00
  • La Visita (1963) di Antonio Pietrangeli con Sandra Milo e François Périer. Sabato 18 maggio ore 19:00 – sabato 25 maggio ore 19:00
  • Io la conoscevo bene (1965) di Antonio Pietrangeli con Stefania Sandrelli. Sabato 18 maggio ore 21:00 – martedì 28 maggio ore 20:00
  • Tutti a Casa (1960) di Luigi Comencini con Alberto Sordi e Serge Reggiani. Martedì 21 maggio ore 20:00
  • Pane e Cioccolata (1974) di Franco Brusati con Nino Manfredi e Anna Karina. Venerdì 24 maggio ore 19:00
  • Bello, Onesto, Emigrato Australia, Sposerebbe Compaesana Illibata (1971) di Luigi Zampa con Alberto Sordi e Claudia Cardinale. Venerdì 24 maggio ore 21:00 – giovedì 30 maggio ore 19:00
  • In Nome del Popolo Italiano (1971) di Dino Risi con Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman. Lunedì 27 maggio ore 20:00 – venerdì 31 maggio ore 19:00
  • Mordi e Fuggi (1973) di Dino Risi con Marcello Mastroianni e Carole André. Mercoledì 29 maggio ore 20:00

Leggi anche CineDì, inizia con Dogman una nuova rassegna di cinema italiano a Berlino

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: Gassman e Trintignant in una scena de Il Sorpasso di Dino Risi – Pubblico Dominio

Leave a Reply