Addio a Karl Lagerfeld, lo stilista tedesco che si definiva “crauto nel cuore”

È morto Karl Lagerfeld, volto tedesco inconfondibile della moda mondiale

Karl Lagerfeld, uno degli stilisti più importanti della Germania e di tutto il mondo, è morto all’età di 85 anni. Direttore artistico per Chanel da ormai 35 anni e da quasi 20 per il lusso italiano di Fendi, aveva anche collaborato con le più importanti marche di tutto il mondo: dalla moda low cost firmata H&M, passando per Hogan e Chanel. Oltre alle numerose collaborazioni con i più importanti brand di tutto il mondo, i suoi capelli bianchi raccolti a coda di cavallo e i suoi occhiali da sole neri sono diventati una vera e propria icona del proprio brand Karl Lagerfeld. Quando si parla di Karl Lagerfeld, è impossibile non pensare al suo inconfondibile look e ai suoi stravaganti modi di fare e di essere. Le cause della morte sono ancora ignote, ma secondo The Guardian, la notizia è stata confermata da fonti interne a Chanel.

Chi è Karl Lagerfeld

Karl Lagerfeld nasce ad Amburgo nel 1933. La sua formazione è puramente francese: già all’età di 20 anni si trasferisce a Parigi, punto di partenza della sua fiorente carriera. Da lì, Karl Lagerfeld riesce sin da subito ad attirare l’attenzione dei volti più noti della moda della capitale francese e non solo. A metà anni ’60 arriva la prima occasione per mettersi in mostra con un marchio di livello internazionale: Chloè, per cui disegnò alcuni suoi primi abiti. Nel 1965 diventa anche direttore artistico per Fendi. Ma la vera svolta arriva con il ruolo di direttore artistico per Chanel, nel 1983. Karl Lagerfeld ha lavorato per Fendi e Chanel fino alla sua morte.

Lo stilista “crauto nel cuore”

Nonostante la formazione puramente francese, Karl Lagerfeld non ha mai rinnegato le proprie origini tedesche. Anzi, si è sempre sentito molto vicino alla Germania e ne è sempre andato fiero. Risalgono a poco più di 6 mesi fa le sue parole con cui affermava di aver valutato di rinunciare alla cittadinanza tedesca in opposizione alla Merkel. Nella sua degna di nota carriera, Karl Lagerfeld si è distinto anche come fotografo, oltre che come stilista. Infatti, molte delle sue collaborazioni e dei suoi lavori comprendono scatti ad abiti, modelle e anche nudi artistici.


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto: screenshot da Youtube

One Response to “Addio a Karl Lagerfeld, lo stilista tedesco che si definiva “crauto nel cuore””

  1. LOVstay

    RIP…forever young KarlLagarfeld. What a beautiful man he is and for ever will be. Yes, he is an end of an era and he will be well received. Love does not only mean here on the physical plane of earth.

    Rispondi

Leave a Reply