Berlino, afferma: “Sono ebreo” e viene picchiato da tre uomini

Aggressione, Wokandapix, https://pixabay.com/it/photos/persona-giovane-seduta-nascondere-2244036/, CC0

A Berlino brutta aggressione a un giovane turista statunitense “colpevole” di essere ebreo

Turista americano di fede ebraica aggredito a Berlino. Grave caso di antisemitismo nella capitale tedesca, dove un ventitreenne in visita alla città è stato aggredito da tre uomini. Si trovava in un parco del distretto di Steglitz quando è stato avvicinato da tre individui che gli hanno sferrato diversi colpi in faccia causandogli degli ematomi nella zona degli occhi. La causa della brutale aggressione, secondo quanto riferisce la polizia di Berlino, sarebbe proprio la sua fede ebraica. I tre, staccatisi da un gruppo più ampio composto da dieci persone, una volta raggiunto il giovane, gli avrebbero chiesto se fosse ebreo. Alla risposta affermativa del ventitreenne sono passati alle vie di fatto.

Le aggressioni antisemite sono in aumento in tutta la Germania

Secondo quanto riporta il “Times of Israel” si tratta della terza aggressione di stampo anti-semita nell’ultima settimana in Germania e la seconda a Berlino. Questo è sicuramente il caso più grave in quanto negli altri, di cui uno avvenuto a Dusseldorf, si tratta perlopiù di insulti verbali. Non significa certo che debbano essere sottovalutati, ed è molto preoccupante il dato che vede gli atti violenti contro persone di fede ebraica in aumento rispetto agli anni passati. Nel 2018 se ne sono registrati un totale di 1083, di cui uno su cinque nella capitale.

Le autorità corrono ai ripari per un problema che si fa sempre più serio

L’antisemitismo, ovviamente, è un problema particolarmente sentito nel territorio tedesco ed è giusto sottolineare come le autorità si prodighino da tempo per arginare il diffondersi di questi vili atti. Lo scorso marzo il comune di Berlino ha pubblicato un piano di 63 pagine su come combattere l’odio per gli ebrei. Le direttive puntano soprattutto all’educazione dei più giovani con una logica che pone l’accento sulla prevenzione. Viene poi proposta l’istituzione di una figura pubblica di Commissario speciale all’antisemitismo per Berlino, che andrebbe ad affiancare l’Ufficio federale per l’antisemitismo, creato a gennaio 2018 e diretto a partire dal maggio dello stesso anno da Felix Klein. Per maggiori informazioni vi rimandiamo ad un articolo pubblicato qualche mese fa.

Leggi anche: Migliaia di persone sfileranno a Berlino con la Kippa per protestare contro la crescita dell’antisemitismo


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Aggressione, © Wokandapix, CC0, da Pixabay.

 

 

Leave a Reply