Berlino, neonazi minacciano la Merkel di morte

neonazisti, Antifaschistisches Nachrichte,https://www.flickr.com/photos/afnpnds/26195037848/in/photolist-FULq8A-gzZEBR-aUM8KV-CQHzo-RtLhVt-gzZAF7-235a5u4-9yWpe4-8SYK5r-5Thg5c-gzYEA3-gzYiJJ-GiF6kN-gzZqSg-CQHyr-gzZYDc-9tDRFB-Eownje-24nuoq3-CQHzS-CQHtN-24rtB1F-CQHvW-9tDJWv-9tGFeC-9tDT9k-ExwdCM-9tDBGK-CQnSU-CQHy4-GiGFGw-K6Mp2M-gzYCvG-gA1amK-wAtE1K-2dRgypa-9tDt7k-255zZF5-K6MQnB-gzXQCC-24ntR4A-KGnTcG-gzZzJM-Vt5yPe-CQHuG-26JxzP9-24ruWoB-9tGwvA-22FgNr6-DWvzpZ, CC BY 2.0.

Le minacce contro la cancelliera tedesca esposte nel centro della capitale

Scritte molto gravi contro Angela Merkel nel centro di Berlino. Le forze dell’ordine, nel tardo pomeriggio di giovedì 27 giugno, hanno trovato un cartellone imbrattato con la seguente scritta: “Lübcke ha pagato – Merkel non ancora”. La segnalazione è arrivata alla polizia grazie ai passanti e si è subito provveduto alla cancellazione. Lübcke è il politico della CDU, presidente della prefettura di Kassel, nel centro della Germania, ucciso il 2 giugno di quest’anno. Le motivazioni di quell’omicidio sono da ricercare nella posizione presa da Lübcke in proposito alla questione migranti, in quanto più volte si era dichiarato a favore dell’accoglienza.

L’omicida di Lübcke ha confessato da poco

Fin da subito i sospetti si concentrano sui movimenti di estrema destra ed è notizia di questi giorni la confessione dell’autore, che risponde al nome di Stephan Ernst. Attivo da molto tempo nell’ambiente neonazista, agli inquirenti ha detto di aver agito proprio per le posizioni di Lübcke sull’accoglienza e di averlo deciso dopo un discorso tenuto dal politico CDU nell’ottobre 2015. Le indagini sono ancora in corso e pare che Ernst non abbia agito da solo tanto che al momento la polizia indaga anche per capire se dietro all’azione ci sia un vero e proprio gruppo terroristico.

Il problema dei neonazisti si ripresenta ancora

Le scritte trovate a Berlino rimandano quindi agli ambienti di estrema destra e contengono una pesante minaccia, assolutamente non velata, contro l’attuale cancelliera federale Angela Merkel. Gli autori sono accusati di danni alla proprietà e di denigrazione nei confronti di un defunto. A livello etico si tratta di un fatto gravissimo che fa riemergere il problema dei neonazisti anche nella multiculturale capitale tedesca. Non è certo una novità, ed è notizia recente la richiesta da parte dell’associazione “Die Falken” di istituire una commissione d’inchiesta, in questo caso per diversi attentati incendiari compiuti nel distretto di Neukölln, che sarebbero riconducibili all’estremismo di destra.

Leggi anche: Skin, il film sul far parte dei neonazi oggi visto da dentro


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: neonazisti, © Antifaschistisches Nachrichte…CC BY 2.0, da Flickr.

Leave a Reply