Come è nato il Kebab, il fast food figlio dell’incontro tra Berlino e gli immigrati turchi

Kebab, MoiraKaram, https://pixabay.com/it/photos/mangiare-antipasto-carne-kebab-3334079/, CC0

La celebre pietanza ha sconfitto il monopolio dei fast foods americani

Il Kebab è ormai da tempo un’istituzione nell’ambito del cosiddetto street food o fast food. Diffusosi velocemente in tutta Europa, ha sconvolto il monopolio statunitense nel contesto di questo genere di cucina. Chiunque abbia visitato la capitale tedesca non può non aver notato l’abbondanza di questi posticini all’angolo di ogni strada con un enorme pezzo di carne praticamente in vetrina, specie nei quartieri figli dell’immigrazione turca e araba. Ed è proprio a Berlino che nasce la storia moderna di un piatto dalle chiare origini medio-orientali, salvezza per molti in un mondo che va di corsa.

Uno storico compromesso emblema della multiculturalità

Tralasciando la sua storia antica, che parla di soldati persiani che cuocevano la carne sulle loro spade e di nomadi del deserto, concentriamoci su quello che più ci interessa: l’ormai celebre panino farcito. Ed è qui che entra in gioco la nostra città dove, nel 1971-72 tra i molti immigrati Turchi ci sono anche i signori Mehmet Aygun e Kadir Nurman. Sono loro che dobbiamo ringraziare per aver trovato questo compromesso tra cucina occidentale e orientale. Al primo si deve l’idea di farcire i panini con la carne cotta allo spiedo. Spiedo che, grazie al secondo, viene posto in verticale e non in orizzontale come la tradizione del loro paese d’origine avrebbe voluto. Nasce così una pietanza veloce, che con la sua autenticità e versatilità ci aiuta ad evitare l’omologazione dei sapori tipica del fast food di origine americana.

Il primo Kebab come lo conosciamo tutti

Kadir Nurman era proprietario di un piccolo ristorante nella zona dello Zoo di Berlino, ed è qui che viene per la prima volta servito un Kebab nella sua versione moderna, evento databile al 1972. Da quel momento in poi la leggenda è pian piano cresciuta fino all’apice dei nostri giorni. La scomparsa di questo pioniere avvenuta nel 2013 è stata anche riportata da numerosi media sia tedeschi che internazionali. Negli anni i posti dove si serve sono diventati moltissimi e se vi capita di percorrere Karl-Marx Strasse, la via centrale del quartiere di Neukölln, rimarrete sicuramente impressionati dalla quantità di questi locali. Il più famoso di tutti si trova però al civico 32 di Mehringdamm, nel quartiere di Kreuzberg, e risponde al nome di Mustafa. Un’istituzione anche al di fuori dei confini cittadini. Se vi interessa una breve classifica per organizzare un succulento tour alternativo di Berlino e respirare l’aria di una cultura lontana, vi rimandiamo a questo articolo di qualche anno fa ma sempre attualissimo.

Leggi anche: Podolski, l’ex campione del Mondo tedesco ora vende kebab.


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Kebab, © Moira Karam, CC0.

Leave a Reply