Da Roma a Neukölln, a Berlino arriva il Pigneto Film Festival

A Berlino la prima tappa del tour europeo del Pigneto Film Festival

144 ore per immaginare, girare e montare un prodotto audiovisivo solo con ciò che offre il Pigneto, celebre zona di Roma, sia in termini di materiale che di location. È la sfida a cui cinque registi non italiani hanno accettato lo scorso anno e i cui lavori sono stati presentati durante l’edizione 0 del Pigneto Film Festival andato in scena a giugno 2018 a Roma e che ora arrivano anche a Berlino. L’appuntamento è per mercoledì 27 marzo alle 18:30 presso Il KINO di Nansenstr. 22, zona Neukölln. L’ingresso è di soli 3 € ed è supportato da Orlando, ottimo ristorante e progetto eno-gastronomico di cucina siciliana (lo si trova spesso anche ai mercati di street food e in serate di catering).

Pigneto Film Festival, il tour europeo e la tappa di Berlino

Dopo Torino, Milano, Bologna, Matera, Napoli e Palermo, il Pigneto Film Festival punta a fare vedere i lavori dei cinque registi dell’edizione 0 anche all’estero. Berlino sarà la prima tappa di un mini-tour che avrà un secondo appuntamento a Londra in data ancora da definire. Ospiti della serata nella capitale tedesca saranno la regista vincitrice Ariane Doehring e l’attore Alan Lorwhen.

Il Kino tra Roma e Berlino

La scelta del cinema dove organizzare la tappa berlinese del Pigneto Film Festival non è casuale: Il KINO di Neukölln può essere considerato il fratello minore dell’omonimo inaugurato nel 2011 a Via Perugia, proprio al Pigneto. Proprietario di quello berlinese è infatti la documentarista Carla Molina, già co-fondatrice di quello romano. Trovate qui maggiori info sulla storia del KINO berlinese.

Pigneto Film Festival – Pigneto goes to Berlin

mercoledì 27 marzo dalle 18:30 alle 20:30

presso Il KINO, Nansenstraße 22, 12047 Berlin,

prezzo: 3€

Evento Facebook

http://www.pignetofilmfestival.com/

banner scuola berlino schule

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply