Daniele De Rossi, anche a Berlino uno striscione a sostegno di Capitan Futuro. A firmarlo l’As Roma Club Berlino

As Roma Berlin Striscione De Rossi

Anche nella capitale tedesca i tifosi romanisti fanno sentire il loro amore per Daniele De Rossi

Anche Berlino pensa a Daniele De Rossi. Alla vigilia di Roma-Parma, ultima partita del Capitano, uno striscione con la scritta “I Figli di Roma non si toccano” è stato appeso sulle grate dell’Eisenbrücke, celebre ponte che unisce i quartieri di Treptow e Friedrichshain. A firmarlo è stato l’As Roma Club Berlin, gruppo di tifosi romanisti della capitale tedesca (questa la pagina Facebook) che hanno seguito così l’esempio di una protesta già andata in scena, oltre che logicamente a Roma, anche in varie parti del mondo, da Barcellona a New York, passando per Londra. I tifosi romanisti non hanno gradito modalità e tempistiche dell’addio, soprattutto in un momento in cui la squadra manca di punti di riferimento tecnici e dirigenziali. Anche quest’anno De Rossi ha dimostrato, quando disponibile, di essere uno dei più forti centrocampisti della Serie A. Non solo: anche quando infortunato, come dimostrano le tante interviste rilasciate dai suoi compagni di squadra, il centrocampista è stato un leader per il gruppo, vero rappresentante di una romanità sempre più in calo tra le fila giallorosse.

Le ragioni dello striscione pro De Rossi a Berlino

Emiliano, co-fondatore del gruppo, ci spiega. «A differenza di altri gruppi in giro per il mondo abbiamo deciso  di fare uno striscione  più di sostegno a DDR che di attacco esplicito alla società e a Pallotta. Non tutti tra di noi sono infatti per colpevolizzare troppo il presidente. Pallotta chiaramente non ci capisce molto di calcio e per questo delega. Purtroppo i dirigenti  di cui si fida l’hanno fatta grossa. E ora, se quest’anno non si comincia davvero a lavorare allo stadio, allora anche l’attuale proprietà cercherà di vendere. A quel punto, se arrivasse una persona come Ferrero, attuale presidente della Sampdoria, allora sì che rimpiangeremo persino la presidenza americana».

Il gruppo AS Roma Club Berlino

Per Leonardo, membro del gruppo e ideatore dello striscione: «Siamo un gruppo colorito, addirittura con il megafono. La cosa più importante oltre a sostenere a distanza la Roma, è il piacere di ricreare uno spicchio di Roma almeno una volta a settimana. Spesso dopo le partite, che vediamo tutti assieme alternandoci tra diversi locali, andiamo anche a mangiare un pezzo di pizza da Come va’ va’, caratteristica rosticceria romana a Prenzlauer Berg. È un’occasione di aggregazione, sorrisi e, purtroppo, anche qualche delusione, come quest’anno. Ma si supera tutto, del resto è “solo” calcio».  Per seguire la pagina e i suoi appuntamenti: As Roma Club Berlino.

 


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply