Finalmente la Germania è pronta ad investire nel 5G

Comunicazioni ©geralt da Pixabay https://pixabay.com/it/photos/matrix-comunicazione-software-pc-2953869/

I risultati dopo innumerevoli aste in cui si sono sfidati i colossi delle telecomunicazioni

Da pochi giorni la Bundesnetzagentur (BNetzA), agenzia federale che controlla, tra gli altri, le telecomunicazioni, ha reso pubblici i nomi delle aziende che parteciperanno alla costruzione della nuova rete 5G in Germania. Dopo 52 giorni e 497 sedute d’asta, l’appalto è andato a 4 colossi della telecomunicazioni: Deutsche Telekom, Vodafone, Telefónica e Drillisch. Come riportato dal Financial Times, le società coinvolte dovranno sborsare in tutto la cifra record di 6,6 miliardi di euro, di cui 2,2 miliardi da Deutsche Telekom, 1,9 da Vodafone, 1,4 da Telefónica e 1,1 da Drillisch. La cifra supera di molto le precedenti previsioni che ipotizzavano una spesa complessiva tra i 3 i 5 miliardi. Completamente fuori dai giochi la multinazionale cinese Huawei, dopo che la sua eventuale partecipazione alla costruzione della rete 5G aveva quasi provocato un incidente diplomatico con gli USA pochi mesi fa.

I vertici delle società hanno espresso il loro disappunto per la cifra spesa

Nonostante abbiano vinto l’asta, i dirigenti delle quattro società hanno commentato negativamente il fatto di dover sborsare una tale cifra. Come riportato dal Financial Times, Dirk Wössner, uno dei dirigenti di Deutsche Telekom, ha dichiarato che la vincita «ci ha lasciato l’amaro in bocca. Il prezzo avrebbe dovuto essere molto più basso. La corsa per realizzare la rete 5G in Germania rimane una delle più alte al mondo». Gli fa eco Hannes Ametsreiter, dirigente di Vodafone che ha definito l’asta come «un disastro per la Germania». Di diverso avviso, ovviamente, il ministro delle finanze tedesco Olaf Scholz che ha definito il risultato delle operazioni come «una manna». Se non si fosse trovata quella cifra, infatti, parte delle strutture avrebbero dovuto essere realizzate con denaro pubblico.

L’importanza del 5G in Germania

La nuova rete wifi è di importanza vitale per la Germania. La velocità nello scambio di informazioni sarà un elemento cruciale per la competitività delle industrie. Inoltre, tutti gli utenti potranno usufruire della velocità della nuova rete. Infatti, Jochen Homann, direttore della BNetzA, ha dichiarato che «le frequenze della rete 5G potranno essere utilizzate non solo dai possessori di smartphone di ultima generazione, ma anche dai modelli più vecchi. Inoltre la sua costruzione comporterà una copertura maggiore rispetto a quella che già è presente». I vincitori dell’asta saranno obbligati a coprire il 98% delle abitazioni con la rete ultraveloce e condividere il 5G anche con gli altri competitors, attraverso un roaming internazionale.

La rete 5G in Italia

Se in Germania siamo appena all’inizio della costruzione della rete 5G, in Italia, fra poche settimane, molti utenti potranno già usufruire della nuova tecnologia. Uno dei primi smartphone con tecnologia 5G è stato commercializzato a maggio da Xiaomi. Secondo Il Sole 24 Ore già in estate Samsung lancerà sul mercato il Galaxy S10 5G, subito dopo sarà il turno di Huawei con il Mate X, primo modello di smartphone 5G pieghevole. In Italia la rivoluzione nelle telecomunicazioni non investirà solo il mondo degli smartphone. Fastweb e Vodafone hanno annunciato per fine anno il fixed wireless access, un modem che potrà sfruttare la nuova tecnologia anche dove non è stata installata la fibra ottica. Ma il 5G sarà, per il momento, disponibile solo nelle poche città in cui gli operatori hanno già installato la rete. Milano è l’unica località quasi completamente coperta dalla rete. Sarà poi il turno di Roma, Matera, Bari, L’Aquila e Prato


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Comunicazioni ©geralt da Pixabay

Leave a Reply