Gehry Buildings, l’incredibile zona di Düsseldorf completamente progettata da Frank Gehry

Le stupende opere architettoniche di Frank Gehry a Düsseldorf

A Düsseldorf, nella parte occidentale della Germania, si trova un complesso di edifici moderni e apparentemente bizzarri che saltano subito all’occhio, opera del famoso architetto canadese Frank Gehry. Si tratta del Neuer Zollhof, conosciuto anche con il nome di Gehry Buildings, un complesso architettonico composto da tre edifici distinti, costruiti tra il ’98 e il ’99 e inaugurati il 19 ottobre del 1999. Nonostante i loro vent’anni di età, i Gehry Buildings non hanno ancora perso il fascino e la modernità che li contraddistingueva al momento della loro creazione.

I Gehry Buildings di Düsseldorf

I Gehry Buildings si trovano ai numeri 1-3 di Neuer Zollhof, nella città di Düsseldorf. I tre edifici che compongono il complesso si distinguono tra loro per colori, forme e materiali. Quest’opera architettonica – che per la sua originalità e per le sue forme ricorda un’enorme scultura contemporanea – cattura immediatamente l’attenzione e i tre blocchi che la compongono risultano al tempo stesso contrastanti e in armonia tra loro. L’edificio centrale, in particolare, con la sua superficie a specchio riflette l’immagine degli altri due, contribuendo a creare un’unione tra le varie parti di questo complesso.

Altre opere di Frank Gehry

L’architetto canadese Frank Gehry, rappresentante della corrente decostruttivista, è noto in tutto il mondo per aver progettato opere spettacolari come il Guggenheim Museum di Bilbao, la Casa danzante a Praga, la Beekman Tower di New York e il Walt Disney Concert Hall di Los Angeles. In Germania, oltre al Neuer Zollhof di Düsseldorf, sono presenti vari altri edifici firmati da Frank Gehry, ad esempio la Gehry Tower di Hannover, il DZ Bank Building a Berlino e il Siedlung Goldstein a Frankfurt.

Leggi anche: Berlino, David Chipperfield ricostruirà una parte di Hermannplatz

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Von Martin Falbisoner – Eigenes Werk, CC BY-SA 3.0

Leave a Reply