Germania, ex capo dei servizi segreti: «Tv tedesca dietro le azioni della Rackete»

Merkel, fantareis, https://pixabay.com/it/photos/merkel-cancelliere-angela-merkel-2906016/, CC0

Ad organizzare l’operazione della Sea watch 3, sembrerebbe essere stata la tv pubblica tedesca Ard.

Dopo poco più di un mese dallo sbarco di Lampedusa del 29 giugno, è arrivata la notizia che metterebbe in discussione la questione delle ONG. A sollecitare la questione è stato l’ex capo dei servizi segreti della Germania. Hans-Georg Maassen ha condiviso su Twitter un articolo del Journalistenwatch, in cui si criticano le politiche della Merkel. «Se questo articolo fosse vero, vorrebbe dire che la tv di Stato tedesca è censurata come ai tempi della Germania comunista dell’Est» ha scritto l’ex capo su Twitter. Sostiene come l’operazione della Sea watch 3 sia stata finanziata e organizzata dalla televisione tedesca. A dimostrarlo è stato il fatto stesso che all’interno della nave vi erano degli specialisti a riprendere l’intero viaggio nel mediterraneo. In seguito, il Tweet è stato eliminato.

La causa dell’operazione e la storia dell’ex capo dell’intelligence tedesca

Secondo l’ex funzionario, questa azione avrebbe dovuto mettere in difficoltà lo Stato italiano e far riaprire il dibattito sull’accesa questione dell’immigrazione. Un ulteriore obbiettivo era quello di sollecitare un maggiore interesse da parte dell’opinione pubblica. Hans-Georg Maassen è stato presidente dell’Ufficio per la protezione della Costituzione, ovvero, servizio d’intelligence domestico della Germania. Dopo circa un anno, nel 2018, la Cancelliera, il ministro dell’interno e la leader del partito socialdemocratico hanno preso la decisione di sollevare dall’incarico l’ex capo dell’intelligence. Accusato di complicità con idee di estrema destra, da tempo l’ex capo dei servizi segreti aveva dichiarato guerra all’informazione di regime, portando avanti l’idea del politicamente corretto.

Cosa ne pensano i leader italiani

A voler immediatamente fare chiarezza su queste dichiarazioni, è stata Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia, volendo sollecitare la convocazione dell’ex capo dei servizi segreti al Parlamento euro per far chiarezza e raccontare la realtà dei fatti. «Clamorosa notizia sulla Sea Watch di Carola Rackete. L’ex capo dei servizi segreti tedeschi, Hans-Georg Maassen sostiene che l’operazione della Sea Watch sia stata una iniziativa pianificata e messa in piedi dalla tv pubblica tedesca Ard. E quindi di fatto dal governo Merkel. Fratelli d’Italia chiede chiarezza su queste sorprendenti dichiarazioni» così scrive Meloni in un post su Twitter.

Leggi anche: Berlino accoglierà alcuni migranti della Sea Watch 3


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Angela Merkel, © fantareis, CC0 on Pixabay.

Leave a Reply