Germania, hanno scoperto come trasformare plastica in carburante

bottiglie di plastica, Hans / 22390 immagini, CC0 https://pixabay.com/it/photos/bottiglie-di-plastica-bottiglie-115071/

WASTX Plastic: il processo che trasforma rifiuti plastici in petrolio

Trasformare rifiuti di plastica in petrolio è idea di un’azienda con base a Dresda: attraverso un sistema di tubi, containers e alta tecnologia, la plastica verrà trasformata in combustibile. Il processo si chiama WASTX Plastic e si stima possa trasformare fino a 250 chili di plastica al giorno in carburante. Oliver Riedel, fondatore e business manager della Biofabrik White Refinery con sede principale a Dresda, ha confermato che con un chilo di plastica è possibile produrre circa un chilo di carburante.

L’idea dell’azienda di Dresda si basa sul processo di Pirolisi

Secondo BUND, Associazione per l’ambiente e la conservazione della natura in Germania, i dati rilevati sono particolarmente drastici: ogni anno sono prodotte fino a 400 tonnellate di plastica e dal 1950 fino al 2015 i rifiuti plastici hanno raggiunto le 8 milioni di tonnellate. A questo proposito, l’idea di Oliver Riedel permetterebbe di ridurre la quantità di plastica in mare e nella spiagge. Tuttavia, l’idea sviluppata non è del tutto nuova: si basa infatti sul processo della pirolisi. I materiali sintetici sottoposti al processo della pirolisi vengono «riscaldati ad alte temperature fino ad ottenere un gas di sintesi (syngas) e un residuo solido carbonioso (Char o Biochar)». Sulla base di questo processo di decomposizione, Riedel e il suo team hanno sviluppato dei reattori speciali in cui particelle di plastica vengono riscaldate fino a 500°C senza la presenza di ossigeno. A processo completato, il liquido prodotto ha proprietà simili a quelle del diesel.

Il metodo di decomposizione serve per ridurre lo spreco di plastica

Che si tratti di imballaggi di plastica per alimenti, reti da pesca o coperchi di alluminio, ogni tipologia di rifiuto plastico può essere smaltita dal macchinario studiato da Riedel, anche quegli imballaggi che generalmente sono destinati agli inceneritori. Secondo Roman Maletz, ricercatore presso l’università di Dresda, trasformare i rifiuti di plastica in materie prime è un buon metodo per controllare la produzione e ridurre lo spreco di plastica. Tuttavia, uno dei problemi riscontrati è che a causa della grande quantità di energia necessaria per il processo di trasformazione, il prototipo proposto da Riedel può essere utilizzato solo da grandi aziende.

Leggi anche: Berlino, scoperti enzimi per rendere biodegradabile la plastica già prodotta

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: bottiglie di plastica, Hans / 22390 immagini, CC0

Leave a Reply