I giovani che hanno fatto l’Erasmus+ trovano prima lavoro

Erasmus+, StockSnap, https://pixabay.com/it/photos/persone-ragazze-donne-studenti-2557399/ CC0

Studiare in Europa è una marcia in più nel mondo del lavoro

Essere europeo premia, soprattutto nel mondo del lavoro. A metterlo nero su bianco sono le 354 pagine dello Studio di impatto sul programma Erasmus+ per l’alta formazione redatto per conto della Commissione europea sul progetto che solo lo scorso anno ha permesso a circa 38mila studenti italiani di volare e vivere in un paese europeo per arricchire il loro percorso di studi con un’esperienza all’estero. Secondo lo studio, l’80% dei laureati con un’esperienza all’estero riesce a trovare un lavoro entro tre mesi dal conseguimento del titolo di laurea. 

L’Erasmus aiuta a sviluppare capacità necessarie nel mondo del lavoro contemporaneo

Il rapporto è stato stilato in seguito a un sondaggio effettuato proprio tra gli studenti che hanno partecipato al programma di scambio accademico. Secondo circa il 72% degli studenti, aver preso parte al programma Erasmus + è risultata la carta vincente nella ricerca di un lavoro. Studiare e vivere all’estero, infatti, permette allo studente di acquisire una serie di soft skills che consentono di avere un atteggiamento più elastico e quindi più adattabile a qualsiasi situazione. Si tratta di sviluppare quindi veri e propri talenti, come per esempio il problem solving, capacità relazionali, spirito di adattamento, ma anche pensiero critico che aiuteranno lo studente a inserirsi più facilmente in qualsiasi ambiente lavorativo. 

Il programma Erasmus attira sempre più studenti

Ogni anno sono sempre di più gli studenti che scelgono di volare all’estero per studiare e immergersi nel contesto di uno dei paesi dell’Unione europea. Nel 2018 sono stati ospitati 26mila studenti in Italia con l’università di Bologna che vanta il maggior numero di universitari provenienti da paesi europei. Grazie al progetto Erasmus, creato nel 1987, la mobilità europea sta aumentando sempre di più: secondo il Sole 24 Ore, tra il 2017 e il 2018 il numero degli studenti partiti con questo progetto è aumentato. Ma non solo: tra lo scorso anno e il 2019 le domande per l’ottenimento della borsa di studio sono aumentate del 10% e il budget totale è pari a 76.017.802 euro. 


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagini di copertina: Erasmus+, © StockSnap, CC0 da Pixabay

Leave a Reply