Il declino di Boris Becker, all’asta trofei e medaglie

Boris Becker, Tennis Streaming,https://www.flickr.com/photos/tennisstreaming/39906760911/in/photolist-PqibYR-23NqzFV-bVFEdG-bVFFou-PmCzAA-21G2Q4q-NNBjpr-VruRUE-jMxMiy-4fsdrM-L3vJw2-bjQDA1-2e2KPaL-brmey1-Xm3fz-NChpd9-2cAnYe-6oMjkK-nL6wGn-8cgN7U-8cgP8m-8cdrTR-8cdqWk-8cgKNd-wEoh3d-bUvfHy-TuZ3cb-9ese6M-Z1qHBq-h3E78b-aAHVWU-4nSmzr, CC BY 2.0.

Il celebre tennista tedesco è stato condannato per bancarotta nel 2017 ed è ora costretto a vendere i suoi averi per ripagare i debiti

Boris Becker, il grande tennista tedesco, è costretto a mettere all’asta gran parte dei suoi trofei e cimeli ottenuti in carriera. Una vita sregolata tra soldi (tanti), matrimoni, divorzi e ville sparse in tutto il mondo che ora presentano il conto al fenomenale tennista. I guai vengono alla luce nel 2017 quando un tribunale londinese dichiara la bancarotta per Boris Becker a causa di debiti quantificabili nell’ordine delle decine di milioni di sterline. La causa è da ricercare nella scarsa attitudine agli investimenti e in uno stile di vita estremamente dispendioso, cosa certamente non nuova nell’ambito dello sport di alto livello.

Il tentativo non riuscito di evitare l’esproprio

La corte inglese nella sentenza che dichiarò la sua bancarotta lo aveva condannato alla vendita dei suoi numerosi cimeli frutto di una lunga e vincente carriera, al fine di pagare parte dei debiti. Subito dopo accade qualcosa che ha del grottesco e che forse ci spiega qualcosa in più sul personaggio Boris Becker. L’ex tennista, infatti, per evitare l’esproprio dei suoi averi, dichiara di aver un’immunità diplomatica in quanto nominato addetto allo sport, alla cultura e alle questioni umanitarie dal Presidente della Repubblica Centrafricana per l’Europa. Il tutto si rivela, catastroficamente, falso. Il presidente del paese africano afferma immediatamente che non è vero ciò che dice il tennista e anche che il passaporto di cui è in possesso fa parte di alcuni documenti in bianco e, soprattutto, rubati.

I cimeli sono tuttora all’asta su un sito inglese

Questo maldestro tentativo consente a Becker, che, ricordiamolo, a cavallo tra anni ’80 e ’90 è stato una dei più grandi tennisti al mondo, di guadagnare del tempo e di arrivare fino ad oggi. Anzi, fino al 24 giugno 2019, data di inizio dell’asta on-line di 82 tra coppe, medaglie, e vestiti indossati in ormai epici match. Per chi volesse esaminarli, i pezzi unici saranno in vendita fino all’11 luglio sul sito inglese wileshardy.com.

Leggi anche: Un leggendario calciatore dell’Inter sarà probabilmente il nuovo allenatore dell’Hertha Berlino.

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Boris Becker, © Tennis Streming, CC BY 2.0, da Flickr.

Leave a Reply