«Io, graphic designer freelance di Rovigo, a Berlino offro consulenze e creo brand identity dal respiro internazionale»

Gioia Bellini

Intervista alla graphic designer Gioia Bellini, veneta trapiantata a Berlino con un portafoglio di esperienze da fare invidia a chiunque

Da Rovigo a Berlino, passando per Treviso e Venezia accumulando nel tempo un’eccezionale formazione da graphic designer. Parliamo di  Gioia Bellini, classe 1985, veneta che da marzo 2019 ha deciso di fare anche di Berlino la sua base. «Dovevo rimanere due mesi, sono ancora qui. Il lavoro con le aziende italiane va benissimo, e lo sto continuando in remoto, ma mi sono innamorata della città. Sentivo poi l’esigenza di aprirmi ad un mercato internazionale. A differenza di quanto accade in altre parti del mondo, in Italia un graphic designer si forma mantenendo sempre una visione d’insieme della comunicazione che il cliente vuole dare di sé verso l’esterno. Sarà a causa delle difficoltà del mercato del lavoro, ma per farci trovare pronti quando capita qualche opportunità siamo iper-preparati su tanti ambiti. E così, ora, in un contesto cittadino pieno di startup e piccole aziende, chi sa coprire più mansioni diventa molto appetibile, soprattutto se ha scelto di essere freelancer o al massimo di lavorare con contratti part-time».

Le competenze (e le passioni) della graphic designer Gioia Bellini: dal Corporate Identity alla Social Media Manager

Photoshop, InDesign e Illustrator sono solo alcuni dei programmi d’uso quotidiano per Gioia. «A Venezia ho frequentato per due anni la scuola internazionale di grafica, un’esperienza eccezionale per la mia formazione dove mi hanno insegnato le tecniche di progettazione grafica più innovative a cui ho aggiunto diversi corsi di specializzazione. Oltre ad essere specializzata nell’immagine aziendale a 360°, mi sono formata per la progettazione di packaging, nel content creation per i social ed ho una particolare esperienza nell’ideazione e nella consulenza del brand identity aziendale. La mia gavetta è stata di ben cinque anni in un’importante agenzia di comunicazione di Treviso, ampliata poi a varie collaborazioni nel resto del Veneto. Nel 2012 ho deciso di diventare freelance e ho fondato un mio progetto personale, ovvero Gioia Graphic. Negli ultimi mi sono soffermata anche nella realizzazione di brand manual, ovvero un manuale che spiega come il logo di un brand debba presentarsi in pubblico e così entrare in contatto con le persone. Oltre alla grafica off-line, come la progettazione per stampe su supporto cartaceo, mi richiedono diverse consulenze sia per eventi che nuove aperture di locali, nonché curo i canali sociali di diversi marchi, soprattutto negli ambiti food e beauty. Qui a Berlino ho voglia di mettere in gioco tutte le mie conoscenze nel campo lavorativo facendomi conoscere qui e disponibile a qualsiasi chiacchierata lavorativa. Vi invito a navigare sul mio sito e sul mio profilo Instagram @gioiagraphic».

Vivere tra Berlino e l’Italia

«È dal 2012 che frequento Berlino, a Marzo ho avuto un’occasione imperdibile per fare una nuova esperienza all’estero e così eccomi qui. Ho un team a Rovigo che mi consente di mantenere i miei clienti italiani, anche se tante cose si possono fare in remoto grazie a Conference call, email e telefonate, anzi i miei clienti apprezzano il fatto di non doversi spostare per vedermi. Torno in Italia in media ogni due mesi, per essere disponibile al massimo con i miei clienti ed il mio ufficio e per essere presente ad impegni di normale routine per un freelance. Il mio obiettivo ora è trovare nuovi clienti anche qui per aumentare il mio portfolio con progettazioni di spessori ed ottiche diverse ed imparare nuove dinamiche di lavoro con clienti internazionali. A breve comincerò un corso di User Interface Design qui a Berlino per potere offrire ai miei clienti il massimo dell’attualità nel campo di comunicazione online digitale da applicare nel content creation per i social. Si tratta di creazioni di storie fatte per bene, da una scelta idonea di colori per curare il brand ad interfacce create su Photoshop da utilizzare su Facebook o Instagram. La comunicazione online e offline cambia continuamente e se non ci si aggiorna si rischia di proporre concetti vecchi. Non riesco a restare ancorata nei soliti schemi lavorativi anche perché dopo un po’ stancano e diventano obsoleti e antiquati. Personalmente punto sempre al meglio per me e per le migliori progettazioni future e così regalare sempre freschezza e ritmo alla mia offerta.  E a me, a parte viaggiare, piace stabilire relazioni lavorative continuative, crescere assieme e creare qualcosa di cui si possa andare orgogliosi. E per questo c’è bisogno di competenze, tempo e entusiasmo. Per sbirciare il mio portfolio e conoscere le mie potenzialità vi invito a guardare il mio sito www.gioiagraphic.it o potete cercarmi sui social come @gioiagraphic e contattarmi in direct o scrivermi anche via email a info@gioiagraphic.it o whatsapp allo 0039 3404669909»

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply