“Io, trentasettenne tedesco, preferisco vivere a Padova e non a Berlino”

L’esperienza di Jan, ragazzo tedesco che ha deciso di trasferirsi in Italia.

Jan si è trasferito a Berlino per svolgere il servizio civile, all’epoca obbligatorio e, al termine, ha continuato qui gli studi. Nella capitale tedesca si è laureato in Antropologia e, grazie a un corso, ha ottenuto l’abilitazione per insegnare la lingua tedesca. Jan, classe 1981, nasce in Assia, regione della Germania. Ha vissuto quindici anni a Berlino, dove ha conosciuto la sua attuale compagna, una ragazza di Roma. Oggi i due vivono a Padova. Jan ci ha raccontato le ragioni per cui ha deciso di trasferirsi in Italia e quali sono gli aspetti che più apprezza confrontando i due paesi.

Da Berlino a Roma

Jan ha vissuto molti anni a Berlino, ma alla compagna mancava troppo l’Italia, soprattutto per il clima. La possibilità di un tirocinio a Roma sembrava l’occasione perfetta per tornare, e così si sono trasferiti. Purtroppo, però, sin da subito sono emerse delle problematiche. Roma è sicuramente bellissima, dal grande fascino, ma allo stesso tempo troppo caotica. Vivere Roma da turisti è diverso dal viverla quotidianamente. Le differenze tra le due città sono abissali e, forse, i soliti luoghi comuni e cliché hanno un fondo di verità.

Perché hanno deciso di trasferirsi a Padova

La loro idea iniziale non era rimanere a Roma per sempre. Infatti, dopo due anni hanno cominciato a cercare una nuova città, anche perché, contemporaneamente, la compagna di Jan stava per concludere il tirocinio all’università. Tra le scelte c’erano Torino e Padova, e alla fine hanno scelto la seconda. Padova è sicuramente più vivibile rispetto a Roma, città in cui i mezzi di trasporto non sono abbastanza efficienti, usare le auto è impossibile a causa del traffico e non ci sono le piste ciclabili. Jan ritiene fondamentale potersi spostare in bici, ne va della qualità della propria vita. Proprio per questo, Padova sembra perfetta: è una città fatta a misura d’uomo, in cui si conoscono tutte le persone del quartiere. Inoltre, è sempre attiva e ricca di eventi, grazie anche al polo universitario.

Ad oggi, la loro intenzione è rimanere in Italia

Jan sente la mancanza della Germania: rimane comunque la propria casa, il posto dove ha vissuto più a lungo. Inoltre, alcuni dei suoi più cari amici vivono ancora lì. Ciononostante, per ora, la loro intenzione non è tornare in Germania. Essendo diventato papà, a Berlino avrebbe uno stile di vita diverso rispetto a qualche anno fa. Con una bambina di due anni entrambi pensano che Padova sia un’ottima città in cui vivere. Per chi desidera avere una famiglia, la Germania è probabilmente il posto ideale dato che lo Stato fornisce finanziamenti e contributi per aiutare coppie con bambini. L’Italia, tuttavia, ha un’attitudine migliore per crescere i figli. Il tempo, il cibo, e le persone concorrono a rendere l’atmosfera e l’ambiente più positivo per crescere un figlio. Questo a dimostrare il fatto che, per una famiglia, non sono importanti solo i soldi e la sicurezza.

Leggi anche: «Troppa pratica, poca teoria: la mia esperienza universitaria in Germania»


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: © Ian

0 Responses to ““Io, trentasettenne tedesco, preferisco vivere a Padova e non a Berlino””

  1. Piteci raus

    Bell articolo, sembra un tema di terza elementare

    Rispondi

Leave a Reply