La Germania teme disastro nucleare e compra 190 milioni di compresse di iodio

pillole, ©Me, https://www.flickr.com/photos/grumpy-puddin/5161814652/in/photolist-8S8DEm-5dkiMu-TdoZSY-D3X8F-9Ti8-9kC6Km-cHhdWb-4xcHp9-YXpDRx-cHhfjS-cHhecf-2fgXANJ-aidYw8-7FMhmH-Mqex-namCZ-oW2aQ-9vCtht-9aTME3-3eFz3D-9CepNQ-b6XZJa-62euYe-KKsGL-ei6szp-3ofFsD-aidYz4-6e1bdQ-3aRWvs-3bguiZ-ryGj7a-cHgNi1-8y7j9Q-aie3iv-nLpZxf-aidVaP-RzYJGP-cHhoey-cHhs8W-aie2Gt-7EMyoa-7n4MH9-SSgadG-8pJqY-SSga8S-4JXmz6-6HXeSE-nF2o2p-9jo3Xh-aidYUr

La Germania sta preventivamente facendo scorta di compresse di iodio in caso di incidente nucleare

Preoccupato per una eventuale minaccia nucleare proveniente dalla Repubblica Ceca, l’Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni (Bundesamt für Strahlenschutz) ha commissionato un ordine di circa 190 milioni di compresse di iodio. Secondo un resoconto dell’emittente WDR, le centrali nucleari presenti sul suolo ceco potrebbero rappresentare un problema per la salute dei cittadini tedeschi. Si tratta comunque di una misura preventiva. Dopo la catastrofe di Fukushima nel 2011, la Germania ha optato per la chiusura di tutte le centrali nucleari sul suolo tedesco entro il 2022. Per tutelarsi maggiormente ha deciso ora di fare scorta di pillole di iodio per un costo complessivo di più di 8 milioni di euro.

Le proprietà delle compresse di iodio

L’assunzione di alte dosi di iodio ha lo scopo di impedire l’assorbimento da parte dell’organismo dello iodio radiattivo, che viene rilasciato durante gli incidenti nucleari. Lo iodio radiattivo infatti è assorbito attraverso il cibo e l’aria ed immagazzinato poi in vari organi, in particolar modo nella ghiandola tiroidea. Questa misura impedirebbe l’insorgere di tumori e rappresenta ad oggi l’unico farmaco esistente in grado di prevenire danni da esposizioni a radiazioni nucleari. Tuttavia le pastiglie di iodio non proteggono da tutte le sostanze radioattive, come il cesio per esempio. Il cesio infatti risulta più pericoloso perchè emette radiazioni radioattive molto più a lungo dello iodio radioattivo e non esiste cura preventiva.

Aquisgrana distribuì compresse di iodio già due anni fa

A causa della vicinanza alla centrale nucleare belga di Tihange, due anni fa la città di Aquisgrana provvide alla distribuzione di compresse di iodio, preoccupata per la salute dei suoi cittadini. Le pillole furono somministrate a tutte le persone al di sotto dei 45 anni. La preoccupazione per le radiazioni nucleari non è quindi nuova, ma l’interesse per la questione è aumentato dopo l’incidente nucleare in Russia dell’8 agosto, che ha provocato la morte di cinque scienzati russi nella base militare di Nyonoksa.

Leggi anche: 72 hrs True Italian Food Festival, la più grande festa della cucina italiana a Berlino (e Amburgo)

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: pillole, © MeCC BY 2.0 on Flickr

 

 

 

Leave a Reply