La magica miniera di sale di Wieliczka, patrimonio UNESCO

miniera di sale di Wieliczka, EwelinaSow, https://it.wikipedia.org/wiki/File:Kaplica_%C5%9Bw.Kingi,_kopalnia_soli_%22Wieliczka%22.jpg Questo file è licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Polonia

La saliera di Wieliczka, patrimonio dall’UNESCO

Aperta in epoca medievale, la saliera di Wieliczka in Polonia è rimasta in funzione fino al 1996. A un profondità di oltre 300 metri sotto terra, la saliera si sviluppa in una serie di cunicoli, grotte e ponti sotterranei. Anche chiamata Cattedrale sotterranea del sale, è stata proclamata patrimonio dell’UNESCO nel 1978. La saliera fu scoperta nel tredicesimo secolo, quando furono scavati i primi pozzi, e da allora fino al 1945 è stata gestita dalla Żupy krakowskie, società creata dalla corona polacca che ha rappresentato una delle maggiori fonti di reddito per il regno. Durante la seconda guerra mondiale, i nazisti occuparono la saliera, nella quale lavorarono molti ebrei. In seguito, l’avanzata polacca impedì l’effettiva trasformazione della saliera in una fabbrica di armamenti, tanto che, al termine della guerra, riprese il suo normale funzionamento.

La saliera si sviluppa in numerose sale come una città sotterranea

Come una città sotterranea, si sviluppa in nove livelli di profondità per un totale di 327 metri e 300 chilometri di cunicoli complessivi che collegano grotte e sale. Nel tempo sono state costruite cappelle come la cappella di Kinga, chiese, sale espositive, un lago e perfino una stazione termale, dedicata alla cura di malattie e allergie. Sono, inoltre, state costruite opere di roccia e sale dai minatori di anno in anno.

La funzione e importanza del sale nella storia

Sin dai tempi più remoti, il sale ha avuto una grande importante poiché usato per la conservazione del cibo. Infatti, gli antichi romani costruirono le loro abitazioni vicino alle saline del Tevere. Oltre a loro, già Egitto, Siria e Bisanzio riservarono il monopolio del sale allo stato. Ma ancora, in Cina e Giappone, il sale veniva usato per accogliere l’ospite. Inoltre, il sale è anche simbolo della natura eterna e dei patti di fedeltà. Molte delle saline, come quella di Cervia e dei Conti Vecchi di Assemini, sono diventate mete turistiche.

Miniera di sale di Wieliczka

Jana Mikołaja Daniłowicza 10, 32-020 Wieliczka, Poland

Orari d’apertura: tutti i giorni dalle 07:30 alle 19.30

Sito ufficiale

Leggi anche: Le Grotte delle Fate di Saalfeld, un posto magico al centro della Germania


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: Miniera di sale di Wieliczka, © EwelinaSow, Questo file è licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Polonia

Leave a Reply