La storia dell’insegnante tedesco che ha fatto il giro del mondo visitando i paesi dei suoi ex-studenti

Jan Kammann, l’insegnante tedesco che ha fatto un viaggio intorno al mondo per visitare i luoghi d’origine dei suoi studenti

La storia di Jan Kammann, giovane insegnante tedesco, ha dell’incredibile. Lavorando come insegnante in un programma per studenti internazionali appena arrivati in Germania, Jan ha avuto modo di entrare in contatto con culture e lingue lontane. Attraverso questa esperienza ha iniziato a coltivare il sogno di partire alla scoperta di tutti quei paesi di cui sentiva tanto raccontare dai suoi studenti. Con il loro prezioso aiuto ha realizzato una guida di viaggio personale, con appunti e frasi essenziali nella lingua di ciascuno stato, ed è partito per un meraviglioso viaggio intorno al mondo, che ha richiesto un intero anno sabbatico.

L’idea di partire

Jan Kammann è un giovane insegnante di inglese e geografia originario di Brema. Lavorando in una scuola di Amburgo ha avuto modo di insegnare all’interno di un programma internazionale destinato agli studenti stranieri le cui conoscenze linguistiche non sono ancora sufficienti per frequentare le normali lezioni scolastiche tedesche. Il fatto che gli studenti della classe provenissero da 22 diversi paesi del mondo ha fatto sì che questa esperienza si trasformasse in una importante fonte di ispirazione per Jan, che nel 2016 ha deciso di prendersi un anno sabbatico e di visitare molti dei paesi di provenienza dei suoi alunni. Dalla lista, che ne contava 22, Jan ne ha selezionati addirittura 14, tra cui Cuba, Colombia, Iran, Corea del Sud e Russia.

Un anno sabbatico per girare il mondo sulle tracce dei suoi studenti

L’intento di Jan era quello di conoscere il più possibile i suoi studenti visitandone i paesi d’origine ed entrando in contatto con la loro cultura, la loro lingua, la loro cucina tipica. In un anno di viaggio – di cui circa la metà al fianco della sua fidanzata – Jan ha avuto modo di visitare paesi come l’Iran, la Russia, la Corea del Sud, la Mongolia, Cuba – proprio nei giorni dei funerali di Fidel Castro – il Nicaragua e il Ghana. Prima della partenza ha chiesto ad alcuni dei suoi studenti di annotargli qualche frase essenziale nella loro lingua, per orientarsi più facilmente una volta sul posto. Da questa semplice idea è nata una sorta di guida di viaggio scritta a mano a cui hanno contribuito diversi suoi alunni, arricchendola con consigli di ogni tipo. In un’intervista al giornale tedesco Spiegel, Jan racconta di aver ricevuto un enorme supporto dai suoi studenti dal punto di vista sia organizzativo sia linguistico, come quando la madre di una sua alunna gli ha trovato un insegnante per imparare lo spagnolo a Cuba. Jan ha raccontato la sua incredibile esperienza di viaggio in un libro, dal titolo “Ein deutsches Klassenzimmer: 30 Schüler, 22 Nationen und ein Lehrer auf Weltreise“, ossia “Un’aula tedesca: 30 studenti, 22 nazioni e un insegnante in un viaggio intorno al mondo”, acquistabile su Amazon al prezzo di 18€.

Leggi anche: 30 eventi da non perdere a Berlino nel 2019


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: © Jan Kammann

Leave a Reply