Ministra tedesca nella bufera per avere elogiato Nestlè

Edeka

Il video diffuso sul canale ufficiale Twitter del ministero

Ha suscitato un vespaio di polemiche il video in cui Julia Klöckner, ministra dell’agricoltura tedesca della CDU, ha elogiato la multinazionale  svizzera Nestlè. Nel video pubblicato su Twitter pochi giorni fa, la Klöckner appare al fianco di Marc-Aurel Boersch, amministratore delegato di Nestlè Germania. La ministra elogia l’iniziativa della Nestlè di ridurre grassi, zucchero e sale nei suoi prodotti. «Mangiare e bere sono questioni importanti. Ma la domanda che dobbiamo porci è: tutto ciò è compatibile con l’ambiente e fa bene alla nostra salute? Questo è il motivo per cui sono orgogliosa di poter parlare della filosofia che ha adottato Nestlè» ha detto la Klöckner nel filmato.

Le reazioni dopo la pubblicazione del video a favore della Nestlè

Una delle prime reazioni, come riportato dalla Morgenpost, è stata quella della parlamentare dei Verdi Katrin Göring-Eckardt che ha accusato la Klöckner di aver realizzato un vero e proprio video pubblicitario per la multinazionale. Anche da membri dell’SPD non si sono fatte attendere parole di biasimo per il video. Karl Lauterbach ha infatti definito l’intervento della ministra «imbarazzante». Ha poi continuato affermando che «prima la ministra Klöckner ha lasciato che le lobby alimentari discutessero sulla tassa dello zucchero e ora partecipa a questo evento pubblicitario per la Nestlè». Critiche feroci anche dallo YouTuber Rezo che ha dichiarato «chiunque pubblichi un tweet con video del genere  dovrebbe contrassegnarlo come #advertising». Dopo la valanga di critiche, la ministra ha bollato tutte le accuse definendo i suoi detrattori come haters.

Da anni la Nestlè è sotto accusa

Sin dagli ’70 la multinazionale svizzera è accusata di marketing aggressivo per aver spinto i sostituti del latte materno nei paesi più poveri, un fatto che sarebbe la causa della morte di molti neonati. Nel 2015 il colosso è stato accusato di sfruttare lavoratori thailandesi per pescare frutti di mare nel paese asiatico. È stata inoltre accusata da Greenpeace di provocare seri danni all’ambiente abbattendo ettari di foreste in Sud-America. Nonostante nel video si dichiari la diminuzione di zucchero e grassi nei loro prodotti, lo scorso gennaio, come riportato dalla Morgenpost, l’amministratore delegato di Nestlè aveva dichiarato che «lo zucchero non scomparirà mai dai nostri prodotti».

Leggi anche Un’importante catena di supermercati tedesca ha bandito tutti i prodotti Nestlé


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina © Mike Mozart / CC BY 2.0

Leave a Reply