Un celebre discount tedesco ha aperto anche in Cina

https://unsplash.com/photos/ezeC8-clZSs

Il colosso della grande distribuzione Aldi ha recentemente aperto due punti vendita a Shangai

All’inaugurazione centinaia di persone si sono messi in fila per approfittare dei concorrenziali prezzi del supermercato tedesco. In vendita generi alimentari europei come müsli vino o birra (tedesca) ma anche, ovviamente, specialità tipiche cinesi come zampe di pollo o uova d’anatra. Non sono mancati, ha riportato il Financial Times, strani prodotti gastronomici che rappresentano l’unione delle due culture, come ad esempio gustosissimi ravioli al vapore ripieni di salsiccia tedesca e crauti. I punti vendita Aldi di Shangai sono stati aperti nel centro commerciale Jing’an New Sports, un immenso negozio di 71.300 mq e in Gumei Life Plaza.


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Aldi non è presente solo in Germania e non è l’unica catena di supermercati occidentali ad aver aperto filiali in Cina

Il colosso della grande distribuzione è presente nel territorio tedesco dal 1946 e ad oggi conta più di 4.000 filiali. Già dal 1968 comincia a varcare i confini aprendo vari punti vendita in Austria. Nel corso degli anni Aldi si espande in quasi tutta Europa fino ad arrivare anche oltreoceano con i primi supermercati aperti nel 1976 negli Stati Uniti. Con quasi 2.000 punti vendita, gli USA si confermano come il secondo Stato con il maggior numero di discount Aldi dopo la Germania. Nel 2001 vengono aperti anche numerosi supermercati in Australia. La società tedesca sbarca in Italia solo nel 2018 arrivando ad aprire 58 supermercati. Anche altri competitor di Aldi hanno deciso di investire nel (difficile) mercato cinese. Walmart ha aperto 400 punti vendita così come Spar. Inoltre, le società francesi Auchan e Carrefour contano un’importante rete di negozi nello Stato asiatico.

Aldi dovrà adattarsi ai consumatori cinesi

Il successo di Aldi in Cina dovrà scontrarsi con le diverse abitudini dei clienti asiatici rispetto ai consumatori occidentali. Nello Stato asiatico gli avventori sono sempre più abituati a fare la spesa online e a farsela recapitare direttamente a casa. Aldi punta su una sinergia tra fisico e digitale, permettendo al cliente di ordinare i prodotti presenti fisicamente nel discount con un’app e poi farseli portare a casa, anche se, per il momento, le consegne si limiteranno a un raggio di 3 chilometri dal punto vendita, come riportato dal Financial Times. Poco abituati a fare la fila in cassa, i cinesi avranno la possibilità di scannerizzare i codici a barre dei prodotti e pagare direttamente attraverso lo smartphone.

Leggi anche: Germania, lite al supermercato, il post diventa virale


Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Supermercato da Unsplash CC0

Leave a Reply