Un geniale artista francese crea sculture che cambiano forma a seconda del punto di vista

”The Revolution of Giraffes”, opera di Matthieu Robert-Ortis

Matthieu Robert-Ortis e l’importanza della prospettiva per capire la realtà

Ha iniziato ad esibire le sue opere solo tre anni fa, ma ha già incuriosito milioni di persone su Internet: una delle sue opere più importanti ha superato le 84 milioni di visualizzazioni su Facebook. Si chiama Matthieu Robert-Ortis ed è un artista e scultore francese. Nelle sue opere, il 26enne francese intreccia cavi metallici per rappresentare forme. Questo tipo di scultura è detto scultura in filo. Matthieu Robert-Ortis ha scelto questa tecnica soprattutto per rappresentare animali. Ma la vera particolarità della sua arte è l’uso della prospettiva, infatti da punti di vista diversi è possibile osservare realtà completamente diverse. Per godere interamente dei suoi lavori è necessario muoversi attorno all’opera: grazie al cambio di prospettiva è possibile vedere gli animali trasformarsi lentamente in altre forme, dando vita a nuovi animali.

Le metamorfosi e le anamorfosi dello scultore

Le opere di Matthieu Robert-Ortis si dividono in metamorfosi e anamorfosi. Le metamorfosi nascono dal movimento intorno all’opera. Le anamorfosi, invece, sono le proiezioni di un’immagine che danno vita ad una forma differente. Ad esempio, l’artista francese utilizza la luce per proiettare sul muro la seconda realtà della sua opera sottoforma di ombra. L’idea alla base di queste opere è il voler spingere le persone ad andare oltre la prima apparenza. Lo spettatore è quindi spinto a porsi delle domande sulla propria percezione della realtà e a cercare nuovi punti di vista. La metamorfosi più famosa di Matthieu Robert-Ortis si intitola “The Revolution of Giraffes” (La rivoluzione delle giraffe). Il titolo stesso richiama una rivoluzione intesa come movimento: infatti, grazie alla rotazione, un elefante può dare vita a due giraffe o viceversa. Tra le altre opere, molte delle quali presenti sul canale YouTube dell’artista, anche un uomo che si trasforma in granchio e persino un drone che dà vita a due uccelli rapaci.

Da rapper a scultore

In un’intervista a MalayMail, il giovane artista francese ha raccontato il suo percorso artistico. Inizialmente, Matthieu Robert-Ortis voleva diventare un rapper, poi la passione per il disegno ha preso il sopravvento. Da lì ha iniziato a studiare la prospettiva e i diversi punti di vista. Dopo aver frequentato una scuola d’arte a Lione e aver poi interrotto gli studi, si è dedicato alla scultura. Il meticoloso studio della prospettiva nel disegno è alla base delle sculture di Matthieu Robert-Ortis: le sue opere nascono infatti da schizzi disegnati su quaderni e diventano successivamente sculture.

Leggi anche: 100 eventi di Berlino da non perdere a gennaio 2019


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Screenshot da YouTube

Leave a Reply