Barenboim, Frank Gehry e Jürgen Flimm: che trio di assi per l’Orfeo e Euridice della Staatsoper di Berlino!

Dai grattacieli (il prossimo ad Alexanderplatz, inaugurazione prevista nel 2017) all’opera: a 86 anni Frank Gehry continua a lavorare senza soste mettendo il suo zampino un po’ ovunque. L’ultimo annuncio, confermato dalla Deutsche Welle, è che sarà proprio l’archistar statunitense a realizare la scenografia dell’Orfeo e Euridice del componista Christoph Willibald Gluck programmato dal 18 marzo in poi presso la Staatsoper di Berlino, uno degli spettacoli di punta della prossima stagione operistica del celebre teatro.

La firma di Gehry va ad aggiungersi a quelle già di altissimo livello di Jürgen Flimm (regia), Daniel Barenboim (direzione musicale) e Florence von Gerkan (costumi). Portagonisti saranno invece Bejun Mehta (Orfeo) e  Anna Prohaska (Euridice). Per Gehry l’opera non è una novità. Già in passato, per la Walt Disney Concert Hall di Los Angelis, realizzò eccezionali scenografie di carta per la rappresentazione di un “Don Giovanni” di Mozart. A Berlino invece Gehry è già stato autore del palazzo della DZ Bank_Berlin (nella foto) a Pariser Platz. Cosa dobbiamo aspettarci da questa sua nuova iniziativa?

Per consultare l’intero programma della prossima stagione finora annunciato dalla Staatsoper di Berlino cliccate qui 

Photo: © Rob Deutscher CC BY SA 2.0

Related Posts

  • Daniel Barenboim lascia l'incarico al Teatro alla Scala. Non più andirivieni tra Berlino e Milano, tra il Teatro scaligero e la Staatsoper Unter den Linden. Il 7 dicembre, Daniel Barenboim è salito sul palco del teatro milanese dirigendo il Fidelio di Ludwig van Beethoven e salutando per l'ultima volta il…
  • Passeggiando per l’Hansaviertel sembra di essere immersi negli anni ’50, una parte di Berlino testimone del sogno modernista. La sua storia, come tante altre legate alle zone di Berlino, racconta quella della città stessa. Edificato nel 1885 tra la Spree e il Tiergarten, fino ai bombardamenti subiti da Berlino durante…
  • L'East Side Gallery è in continua trasformazione da quando esiste, ovvero dal 1990 quando numerosi artisti da tutto il mondo diedero colore al tratto più lungo rimasto in piedi del muro di Berlino. Ma quello che sta succedendo in quella zona di Friedrichschain a riva della Sprea, è un'impennata immobiliare…
  • Nel 2014 la Germania ha scavalcato gli USA nella classifica dei primi 100 brand mondiali stilata annualmente da Anholt-Gfk Roper. L'indice determina, intervistando 20.000 persone di 20 paesi diversi, la percezione globale di un paese sulla base di 6 parametri: esportazioni, tipo di governo, cultura, popolazione, turismo, immigrazione. La rivista online…
  • All'inizio degli '50 alcuni appartamenti dei prestigiosi palazzi lungo Karl Marx Allee furono assegnati ai cittadini della DDR sulla base del loro impegno nella costruzione degli edifici stessi. Fu questa una delle ragioni per cui in soli quattro anni l'intera strada poté essere inaugurata in soli quattro anni. L'idea di dare…

Leave a Reply