25 cose da fare a Berlino quando piove

Chi sceglie Berlino come città in cui vivere sà già che dovrà scendere a compromessi: una metropoli fantastica, in cambio di un clima freddo, piovoso e incredibilmente mutevole.

Alla fine e’ un po’ anche questo il fascino dell’Europa del Nord, quel  misterioso grigio che avvolge ogni interstizio della città in una fitta nebbia, creando un’atmosfera austera e incredibilmente bella. La buona notizia è che a Berlino, anche con la pioggia, ci sono tantissime cose da fare, che vi faranno sentire meno la mancanza del sole dell’Europa mediterranea. Ecco una lista di 25 cose da fare in città quando piove.

Musei e luoghi d’interesse

Iniziamo da alcuni interessanti musei, gallerie d’arte e luoghi di interesse al chiuso. Per una giornata uggiosa da dedicare alla cultura.

1. Un’immersione nella quotidianità della DDR

La Repubblica democratica tedesca si è sfaldata ormai da 26 anni, ma oggi il Museo della DDR offre un’istantanea della vita ai vecchi tempi. Il museo interattivo permette ai visitatori una vera esperienza interattiva, sia per bambini che per adulti.

Karl-Liebknecht-Str. 1, 10178 Berlin (U+S-Bahn Alexander Platz)

2.  Un viaggio attraverso l’arte contemporanea della Neue Nationalgalerie

Questo originale cubo di vetro, progettato nel 1960 da Mies van der Rohe, ospita numerosi dipinti del XX secolo. É particolarmente evidente la presenza di opere espressioniste, come quelle di Kirchner, Heckel e Schmidt-Rottluff, oltre a un gruppo di opere cubiste di Picasso, Gris e Léger. Attenzione però, perché al momento la Neue Nationalgalerie è chiusa per lavori: vi consigliamo di rimanere aggiornati sul sito.

Potsdamer Straße 50, 10785  Berlin (U+S-Bahn Potsdamer Platz)

3. Una giornata al Kulturforum

É un basso edificio museale a sud di Tiergarten che ospita svariate gallerie. La più famosa è la Gemäldegalerie, la cui collezione di pittura europea contiene opere inglesi, spagnole e e italiane  e all’interno della quale spiccano i dipinti dei maestri olandesi e fiamminghi Frans Hals e Rembrandt. A causa dei lavori, stesso discorso di quello che si è fatto per la Neue Nationalgalerie.

Matthäikirchplatz, 10785 Berlin (U+S-Bahn Potsdamer Platz)

Foto © Jean-Pierre Dalbéra
Kulturforum © Jean-Pierre Dalbéra CC BY SA 2.0

 

4. Un pomeriggio creativo al centro culturale WBB-Willner Brauerei

Nella ex fabbrica di birra Willner, in una delle ultime aree disponibili al confine tra Pankow e Prenzlauer Berg, nasce questo centro culturale che ospita eventi, mostre e un Biergarten. Gli edifici in mattoni del’impianto industriale, che trasudano il tipico fascino degli antichi opifici produttivi, offrono spazio per nuove idee e per il dialogo creativo, in un luogo davvero speciale che aspettava la sua rinascita da più di 20 anni.

Berliner Str., 13189 Berlino (U-Bahn Vinetastraße)

5. Un’immersione nella storia dell’ebraismo allo Jüdisches Museum

É nato solo nel 2001 ma è già una delle istituzioni cittadine, così frequentato che nei prossimi anni verrà aperta una nuova ala che possa raccogliere e mostrare il tanto materiale inviato da ogni parte del mondo a chi vuole che la storia non venga dimenticata. Più di ogni altro museo dedicato all’Olocausto o alla seconda guerra mondiale a Berlino, in questa straordinaria costruzione di Daniel Libeskind è possibile respirare e vivere empaticamente la tragedia e la sacralità del lutto.

Lindenstraße 9-14, 10969 Berlino (U-Bahn Hallesches Tor)

6. Un tuffo nel passato col Bethanien 

È uno dei luoghi più creativi di Kreuzberg, un ex ospedale costruito a metà ottocento, con il piano inferiore dedicato a mostre temporanee e quello superiore a disposizione di atelier e workshop. Negli ultimi anni è stato addirittura trasformato nel centro di un vero e proprio quartiere dell’arte, composto anche da una galleria, un caffè, un ristorante, una scuola di musica e una vecchia farmacia conservata come nel 1848, a cui si può accedere solo tramite visite guidate.

Mariannenplatz 2 10997, Berlino (U-Bahn Kottbusser Tor)

7. L’acquisto di ricordini fuori dal comune al NeuroTitan

Non solo un negozio, il Neurotitan è una delle librerie di urban art e souvenir anticonvenzionali più frequentate di Berlino e non solo. Nascosta all’interno di uno degli splendidi cortili interni degli Hackesche Höfe, a sua volta pieno di murales, vi si arriva salendo gli scalini di un palazzo alla cui base ci sono parole che acquistano senso solo leggendole una dietro l’altra. Una volta arrivati, da una porticina in fondo al negozio si accede a due grandi androni spesso messi a disposizione di collettivi di artisti.

Secondo piano dell’ Haus Schwarzenberg di Rosenthaler Straße 39, 10178 Berlino (S-Bahn Hackescher Markt)

8.  Una visita all’ex bunker, ora galleria d’arte, Boros

L’edificio, nei pressi della stazione di Friedrichstrasseporta con sè una storia del tutto particolare: prima bunker, poi location per rave di musica techno ed infine museo e galleria d’arte contemporanea. Monumentale, simmetrico e compatto, la struttura quadrangolare, fu costruito dai detenuti ai lavori forzati nel ’42 per proteggere fino a 2500 cittadini in caso di bombardamenti aerei ed è rimasto nel tempo una presenza massiccia nel paesaggio urbano della capitale tedesca.

Reinhardtstraße 20, 10117 Berlino (U+S-Bahn di Friedrichstrasse)

Bunker Boros © spinhall
Bunker Boros © spinhall  CC BY SA 2.0

 

9. Una profonda rivisitazione della storia di Berlino con la Topographie des Terrors (Topografia del Terrore)

Inaugurato così come lo conosciamo solo nel maggio del 2010 (ma la DDR ne costruì una prima versione nel 1987 proprio nello stessa area un tempo quartiere generale del nazismo), si tratta del museo più visitato di Berlino se si parla di storia dell’Olocausto. Tante foto, filmati, reperti di ogni tipo compongono questa collezione che conduce a fare un doloroso salto nel passato di cui però non si può fare a meno sia che si venga a Berlino per turismo sia che ci si abiti.

Niederkirchnerstraße 8 10963 Berlin (U+S-Bahn Potsdamer Platz)

10. Una visita al simbolo della Berlino divisa, il Tränenpalast (Palazzo delle Lacrime)

Uno dei simboli del muro che ha preso il nome dalle lacrime che si spargevano nelle sue sale ogni volta che i cittadini dell’ovest dovevano salutare a malincuore quelli dell’est dopo una giornata di visita. Ora è un museo più che mai interessante sui tempi del muro. Ne abbiamo scritto qui: Il palazzo delle lacrime di Berlino.

Reichstagufer 17 – 10117 Berlin (dietro la stazione U+S-Bahn di Friedrichstrasse)

11. I capolavori di design del Bauhaus Archiv

Per tutti gli appassionati di architettura e design, questo museo è una tappa imperdibile. Anche se non molto grande, al suo interno si possono trovare interessanti opere famose come le sedie B3 e si può ripercorrere la storia della scuola di design più innovativa in Europa agli inizi del Novecento. Consigliate le audio guide gratuite per garantire una full immersion nel mondo del design anche a chi non è un esperto di architettura ed arte. Inoltre, il museo dispone di un negozio molto fornito dove poter acquistare oggetti di design e libri, poster e souvenirs della Bauhaus. Ne abbiamo scritto qui (Il Bauhaus Archiv spiegato ai truzzi) e qui (mostra su Kandinsky e collezione stabile).

Klingelhöferstraße 14, 10785 Berlin (U-Bahn Nollendorfplatz)

Bauhaus Archiv © Gil Megidish
Bauhaus Archiv © Gil Megidish CC BY SA 2.0

 

12.  Una visita all’ospedale abbandonato Beelitz-Heilstätten 

Alle porte di Berlino, nascosto tra il verde, sorge ancora oggi l’inquietante ospedale abbandonato Beelitz-Heilstätten, che fu uno dei più grandi sanatori per malati di tubercolosi di tutta la Germania. Durante la guerra venne adibito a lazzaretto per i soldati feriti e anche Hitler vi fu ricoverato. In anni più recenti storie di orrori e morte hanno alimentato il fascino malsano del luogo. Vagare tra le rovine delle corsie e delle sale operatorie è oggi un’esperienza assolutamente consigliata agli amanti del brivido. A causa del pericolo di crollo alcune aree non sono agibili, è possibile prenotare anche visite guidate.

Westhofener Weg 25, 14129 Berlin (S-Bahn Nikolasee, poi bus)

Bar e caffè

Cosa c’ è di meglio di un bel dolcetto e di una bevanda calda quando fuori piove? Ecco qualche bar e caffè berlinese che farà sicuramente al caso vostro.

13. Le prelibatezze dell’antica pasticceria Buchwald

Nel cuore del quartiere di Bellevue, a pochi passi dalle rive della Spree, si trova quella che, a detta di molti, è la migliore pasticceria di Berlino. Niente impasti già pronti o ingredienti conservati, solo una maestria tramandata da generazioni (Gustav Buchwald fu pasticcere del re), per questo luogo poco turistico e ricco di fascino. Consigliatissime le Baumkuchen, specialità della casa.

Bartningallee 29, 10557 Berlin (S-Bahn Bellevue)

14. Una cena a base di cioccolato al Fassbender & Rausch

Si tratta, a detta del Touring Club, dell’unico ristorante in Europa che serve piatti esclusivamente a base di cioccolato. La specialità sono le praline e si può scegliere cosa gustare direttamente al banco. E poi torte, mousse e tanti altri tipi di dolci, sia da mangiare che da bere. Inoltre, al piano di sopra, il Schokoladen Dinner Show offre particolarissime creazioni in cui il normale sapore del cioccolato si nasconde o viene esaltato da vari accostamenti. Maggiori informazioni nel nostro articolo.

Charlottenstraße 60, 10117 Berlin (U-Bahn Stadtmitte)

Fassbender and Rausch Incredible Chocolate © Davis Staedtler
Fassbender and Rausch Incredible Chocolate © Davis Staedtler CC BY SA 2.0

 

Locali e club

I berlinesi conoscono il loro clima e sanno bene che non possono fare troppa baldoria per la strade con 15 gradi sotto zero o con la pioggia fitta. É anche per questo che si sono inventati tantissimi club, pub e locali, ormai famosi in tutta Europa, gli stessi che spingono turisti da ogni parte del mondo a venire qui in visita. Immergetevi in quell’atmosfera underground, postindustriale ma estremamente goliardica  e fascinosa, che caratterizza i club e i locali di Berlino e non teme alcuna pioggia! Ecco alcuni suggerimenti per voi.

15. Una partita allo Schwarzlicht

Si tratta di un mini-golf sotterraneo pieno di street art nel quartiere di Kreuzberg. Quello che lo rende speciale è il fatto che solo a Berlino gli ex magazzini sotterranei di una stazione dei treni potevano essere trasformati in un’enorme opera d’arte fatta di mura colorate e fosforescenti e di buche da minigolf che ricordano scenari fantascientifici. Questo posto surreale e affascinante si trova dentro il Görlitzer Park.

Görlitzer Straße 1/Haus 1 10997 Berlin (U-Bahn Görlitzer Park)

16.  Una serata alla Clärchens Ballhaus

É uno di quei luoghi in cui ci si diverte sempre. Certo, questo a patto che non si abbia la puzza sotto al naso e si sia pronti a ballare qualsiasi tipo di musica possibile (dallo swing alla mazurka, passando per rock’n’roll, salsa, jazz e pop). É un mix tra una balera e un club berlinese old style. Di Ballhaus a Berlino ce ne sono altre, ma questa è senza dubbio la più affascinante. Ogni giorno, o quasi, c’è qualche evento, venerdì e sabato sera normalmente si balla con la musica dal vivo di gruppetti swing e rock’n’roll e c’è un prezzo di ingresso (3 o 5 euro). In ogni caso prima di andare meglio controllare il programma. 

Augustrasse 24, Berlin Mitte (U-Bahn Rosenthaler Platz oppure Oranienburger Tor)

Clärchens Ballhaus © mike goehler
Clärchens Ballhaus © mike goehler CC BY SA 2.0

17.  Una serata all’SO36

É uno dei locali simbolo di Kreuzberg e di Oranienstrasse in particolare, centro di ritrovo di tutta la comunità punk cittadina negli anni ‘80. Ogni secondo mercoledì del mese c’è poi un mercatino dell’usato molto originale. Qui un tempo venivano a sentire concerti David Bowie e Iggy Pop. Maggiori informazioni sul locale nel nostro articolo.

Oranienstrasse 190, 10999 Berlin (U-Bahn Kottbusser Tor)

18. Un aperitivo alla Weinerei 

Si tratta di un locale in classico stile berlinese. Vecchi divani e sedie, lampade reduci dalla DDR e un grande charme. La strategia di vendita della Weinerei è la cosa più particolare. Acquistando al costo di 2 euro il bicchiere vuoto, potete bere tutto il vino che volete e alla fine basta lasciare un’offerta libera, a vostra discrezione.

Veteranenstraße 14, 10119 Berlin (U-Bahn Rosenthaler Platz)

19.  Una notte all’About Blank

Questo club si trova a Friedrichshain, vicino alla stazione di Ostkreuz, ma è tanto nascosto e difficile da trovare (a prima vista anche anonimo) quanto, una volta che ci si è stati, impossibile da dimenticare. La politica alla porta è simile a quella di tanti altri club di Berlino in cui si ascolta musica elettronica o techno: se non piaci ai selezionatori non entri. Se riuscite ad entrare preparatevi ad un’esplosione di suoni e sensazioni eccezionali. Il programma dell’About Blank spazia in molti rami dell’elettronica: house, techno, electro, acid, minimal e bass/dupstep. Ne abbiamo scritto qui.

Markgrafendamm 24C, 10245 Berlin (S-Bahn Ostkreuz)

20. Una notte al Watergate

Non senza merito, il Watergate è diventato uno dei club più famosi della città. Una location perfetta, a due passi dall’Oberbaumbrücke, due sale con una parete totalmente a vetro per potersi godere la vista sul fiume, nonché una piattaforma galleggiante sull’acqua per prendere un po’ d’aria tra una danza e l’altra, particolarmente godibile in estate. Ma non solo. Sulle due piste è possibile ascoltare il meglio della musica elettronica: house, deep house e techno. Ne abbiamo scritto qui.

Falckensteinstraße 49, 10997 Berlin (U+S-Bahn Warschauer Straße)

21. Una notte al Salon Zur Wilden Renate

Si tratta di uno dei locali più popolari di Berlino: un tempo vecchio edificio occupato da squatters, oggi tramutato in club con divanetti in pelle consumata, mobili vintage ed un che di teatrale nell’aria. Un palazzo labirintico, stanze, stanzette e scale, soppalchi e camere con letti a baldacchino, un giardino esterno e una sensazione da “casa delle bambole in decadenza”. La stravaganza che incontra la musica, l’originalità a forma concreta. Un club fuori dal comune, per chi ha voglia di sperimentare una location curiosa e non solo buona musica. Line-up d’eccellenza in un quadro non esageratamente turistico. Ne abbiamo scritto qui.

Alt-Stralau 70, 10245 Berlin (S-Bahn Ostkreuz o Treptower Park)

Salon zur Wilden Renate Opening Outdoor © Freenerd
Salon zur Wilden Renate Opening Outdoor © Freenerd CC BY SA 2.0

 

22.Una notte al Berghain/Panorama Bar

Cosa dire, se non che probabilmente esiste un turismo solo dedicato al Berghain? Gioia e dolore di tutti i curiosi, questo locale diventa una sfida, una prova del nove per gli amanti della techno. Tempio indiscusso dei dj più famosi del momento, madre della rinomata etichetta Ostgut Ton, che vanta nomi celebri da Detroit a Ibiza, il Berghain è uno dei locali più famosi e attraenti del mondo. Una vecchia centrale elettrica, la cui fisionomia è ormai uno dei simboli di Berlino. Famoso per la sua selezione alla porta (apparentemente) priva di criteri, il Berghain e il Panorama Bar sono la meta più ambita di ogni turista (e non solo). Qui i nostri articoli dedicati ai vari aspetti di questo locale.

Am Wriezener Bahnhof 70 (S-Bahn Ostbahnhof)

23. Una notte al Tresor

Uno dei più antichi locali di musica techno del panorama berlinese: sorto per la prima volta a Leipziger Strasse sotto una banca (da qui il nome Tresor, che in tedesco vuol dire appunto “cassaforte”), è stato uno dei primi templi della nuova musica in voga dopo la caduta del muro. Il Tresor di Leipziger Strasse portava con sé un grande retaggio della decadenza del passato, del muro e della Berlino degli ultimi anni, ma anche i primi sprazzi di quella modernità che vediamo oggi nello stile e nella musica di molti altri locali. Nel 2005 la sede di Leipziger Strasse ha visto il suo ultimo party, per riaprire poi nel nuovo edificio nel 2007, una location simile, a Köpenicker Strasse. Ne abbiamo scritto qui.

Köpenicker Strasse 70, 10179 Berlin (U-Bahn Heinrich Heine Strasse)

Cinema

Non dimentichiamoci che la pioggia è la situazione climatica più stimolante per godersi un film! Ovviamente a Berlino esistono cinema sia per chi parla tedesco che per chi non lo parla, con film proiettati con sottotitoli in inglese.

24. Festival e CinemAperitivo al Babylon 

Ogni domenica pomeriggio a partire dalle 16, Berlino Cacio e Pepe Magazine organizza proiezioni di film italiani con sottotitoli in inglese, presso il Kino Babylon, nel quartiere Mitte. Alla fine dello spettacolo il regista si ferma spesso a parlare con il pubblico per una mezz’ora, felice di rispondere ad ogni domanda per creare insieme un dibattito culturale e costruttivo sulla sua opera. Il cinema ospita inoltre molti Festival internazionali come l‘Italian Film Film Festival e il Lakino.

Rosa-Luxemburg-Straße 30, 10178 Berlin (U-Bahn Rosa-Luxembrug-Platz)

25. Film in lingua originale al CineStar 

Un grande cinema, con una struttura estremamente moderna e tecnologica,  situato proprio al centro della città all’interno del Sony Center a Potsdamer Platz. Qui potrete vedere film in lingua originale, ovviamente anche in 3D.

Potsdamer Straße 4, 10785 Berlin (U+S-Bahn Potsdamer Platz)

 

Foto copertina © La Citta Vita CC BY SA 2.0

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply