Il Deutsches Historisches Museum, tappa obbligata di chiunque passi per Berlino

La storia tedesca dall’antichità ai giorni nostri in 7500 metri quadri di esposizione si trova dentro un’ex armeria costruita in stile barocco proprio accanto all’Isola dei musei.

Sono stati necessari sei anni di ricerche e restauro per riaprire questo museo nel 2006. Servirebbero giorni per visitare dettagliatamente l’eccezionale collezione che ospita. La forza del Deutsches Historisches Museum, non risiede solo nell’accuratezza delle informazioni o nell’eccezionalità dei reperti storici in mostra, quanto nella capacità di raccontare la storia della Germania relativizzandola al contesto prima europeo e poi internazionale. La mostra permanente si intitola Deutsche Geschichte in Bildern un Zeugnisse, la Storia tedesca per immagini e testimonianze) è un’enorme cronistoria del Paese attraverso documenti, dipinti, arredi, macchinari e oggetti d’ogni genere.

Photo: Aazarus - CC Attribution-Share Alike 2.0 Germany
Photo: Aazarus – CC Attribution-Share Alike 2.0 Germany

Il tour breve. Se si hanno solo un paio d’ore a disposizione (di tempo o di energia) il nostro consiglio è di fare una scelta drastica. Potete limitarvi a un’occhiata veloce (per quanto possibile) al piano terra, che arriva al 1918, in modo da potervi dedicare con calma all’area sotterranea, che racconta l’ultimo secolo di storia tedesca. Dalla Repubblica di Weimar al nazismo, dalla divisione del paese in Est ed Ovest alla caduta del muro che coincise – di fatto – con la fine della Guerra Fredda. Più che da vedere, c’è da immergersi dentro un pezzo di storia contemporanea che ha avuto riflessi, e li ha tuttora, sia sulla politica contemporanea internazionale che sulla Berlino che state visitando, città-emblema della storia del ventesimo secolo. L’approccio non presta il fianco alla discrezionalità: il nazismo è condannato senza se e senza ma, così come le limitazioni alla libertà operate dal governo DDR. Se oggi i tedeschi riescono a parlare del loro passato recente senza rimettere sempre tutto in discussione è anche grazie a un museo come questo, custode di una storia che occorre conoscere per guardare avanti, più che indietro.

© Innenhof des DHMs Berlin © Deutsches Historisches Museum Berlin
© Innenhof des DHMs Berlin © Deutsches Historisches Museum Berlin

Le mostre temporanee. Dietro alla struttura principale ha vita, dal 2003, una nuova ala del museo dedicato solo a mostre contemporanee. A realizzarla è stata l’architetto sino-americano Ieoh Ming Pei Bau già autore dele la piramide del Louvre (la foto in alto è della parte del museo per le mostre temporanee).

Deutsches Historisches Museum

Unter den Linden 2 (zona Mitte)

+49 (0)30 266424242

Aperto ogni giorno dalle 10 alle 18

Ingresso 8 € (intero), 4 € ridotto)

Per controllare quale mostra contemporanea è allestita, cliccate qui

 

Leggi i 63 musei di Berlino da visitare almeno una volta

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Photo: © Ansgar Koreng / CC BY-SA 3.0 (DE)

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply