4 ragioni per cui i tedeschi non hanno tutti i torti a indossare i sandali con i calzini

Perché il pregiudizio dei sandali con i calzini deve essere superato.

L’ostinazione dei tedeschi a indossare i famigerati sandali con i calzettoni in spugna continua ancora a far rabbrividire i portatori sani di buon gusto. Eppure sembra che questa tendenza abbia ragione di esistere e che le motivazioni non siano così scontate come s’immagina. Ecco quattro ragioni per indossare i sandali con i calzettoni.

1. Gli sbalzi termici

Siamo abituati a considerare il fenomeno tedesco del calzino bianco in spugna abbinato al classico sandalo di cuoio quando osserviamo i nostri cugini tedeschi in vacanza nel Belpaese. Dovremmo invece considerare che i tedeschi in patria devono fare i conti con l’imprevedibilità del clima continentale. Non è raro infatti che nel giro di poche ore in Germania il clima cambi rapidamente con notevoli sbalzi termici. Specialmente nei mesi delle mezze stagioni – che per sfatare il mito, in Germania esistono ancora – non è affatto probabile che le temperature cambino in modo repentino tra le prime ore del mattino, quelle centrali della giornata e le ultime della sera, con escursioni dai 25 ai 15 gradi. A mezzogiorno dunque fa troppo caldo per indossare scarpe chiuse e la sera troppo freddo per tenere quelle aperte. La soluzione? Sandali e calzini! Una pratica abitudine che i teutonici esportano anche all’estero durante le vacanze.

2. Una difesa contro le sostanze chimiche

Altra motivazione che giustifica quest’abitudine ritenuta da molti antiestetica è legata alla salute. Evitare che il piede entri in contatto direttamente con i materiali delle calzature, infatti, impedirebbe all’epidermide di assorbire le sostanze chimiche contenute in molte scarpe, specialmente quelle in plastica. Secondo uno studio commissionato da Westdeutscher Rundfunk (WDR), riporta Der Spiegel, in un’analisi effettuata su un campione di dieci paia di sandali di plastica, di tutte le fasce di prezzo, è stato rilevato un cocktail di sostanze chimiche, pericoloso per la salute. Secondo la WDR, gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) rintracciati in molte scarpe sono particolarmente dannosi per la salute in quanto altamente cancerogeni. La WDR avverte: “chiunque voglia ancora indossare le scarpe in plastica dovrebbe indossare le calze per tutelare la propria salute”.

3. Una questione di igiene

Dai sempre l’uomo fa i conti con la sudorazione dei piedi. Con l’arrivo della bella stagione l’incubo della sudorazione di tarso, metatarso e falangi torna a farsi sentire. Quando indossiamo le scarpe aperte, teniamo in contatto il piede con la suola interna della calzatura, difficilmente lavabile. Per intenderci, è come se usassimo in inverno un piumone non sfoderabile. Ecco che torna utile il binomio calzino-sandalo. Le calze infatti possono essere sostituite tutti i giorni, trattengono il sudore e aiutano la traspirazione del piede. Alla soluzione calzettone e sandalo, ci avevano già pensato addirittura gli antichi Romani. Pare infatti che in un sito archeologico in Gran Bretagna, siano stati rivenuti dei frammenti di fibre incastrati in calzature simili ai moderni sandali. Si tratta quindi di un’abitudine igienica, radicata nel tempo, da non sottovalutare.

4. Li indossa Chiara Ferragni

Che indossare i calzini con i saldali possa creare tendenza, sembra un vero e proprio paradosso. Ma rassegnatevi: è già realtà. “Un mix di sportività ed eleganza” lo definisce Cosmopolitan. «Come è possibile rendere sexy e attraenti un paio di calzini bianchi sportivi? Semplice, indossali anche con i sandali!» scrive la famosa rivista di moda. Quest’inverno, sulle passerelle di case di moda della portata di Gucci e Burberry hanno sfilato modelle con ai piedi i cosiddetti “sandali invernali”, altro modo per chiamare i sandali con i calzini. Sul web spopolano poi le foto di influencer e fashion blogger come Chiara Ferragni che indossano calzature estive e calzini. Addirittura il rapper milanese Vacca ha dedicato una canzone al fenomeno intitolata per l’appunto Calze Con Le Ciabatte, raggiungendo solo su Youtube la bellezza di 1,6 milioni di visualizzazioni. Dunque la strana accoppiata, motivo di derisione nei confronti di milioni di turisti tedeschi, adesso è addirittura moda.

When you feel 15 yrs old #AmericanDays

Un post condiviso da Chiara Ferragni (@chiaraferragni) in data:

Berlino Schule tedesco a Berlino
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK


Immagine di copertina: Screenshot Instagram © marcopiccioni.

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

0 Responses to “4 ragioni per cui i tedeschi non hanno tutti i torti a indossare i sandali con i calzini”

  1. Micheluzzo

    “i nostri cugini tedeschi”
    cugini a tia! Iddi sono fetusi! A me sono come Fredo, nè fratelli, nè amici, nè niente.

    Rispondi

Leave a Reply