Aperto il bando delle borse di studio per gli italiani residenti all’estero per l’anno 2017-2018

Il governo italiano mette a disposizione delle borse di studio per stranieri e cittadini italiani residenti all’estero per l’anno accademico 2017-2018.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale mette a disposizione delle borse di studio in favore di studenti stranieri e italiani residenti all’estero per l’anno accademico 2017-2018 con l’obiettivo di favorire la cooperazione internazionale, la diffusione della lingua, della cultura e della scienza italiane e la proiezione del sistema economico e tecnologico dell’Italia nel mondo. Le borse consentono di svolgere programmi di studio, ricerca e/o formazione presso Istituzioni italiane statali o legalmente riconosciute. Un’opportunità unica per tutti gli studenti intenzionati ad approfondire tutto ciò che concerne l’immenso patrimonio artistico e scientifico italiani, senza tuttavia smettere di studiare in un ambiente internazionale.

I paesi beneficiari delle borse di studio

Le borse di studio sono rivolte a stranieri e cittadini italiani residenti all’estero in uno dei seguenti Paesi: Afghanistan, Albania, Algeria, Angola, Argentina, Armenia, Arzebaijan, Bangladesh, Belgio, Bhutan, Bielorussia, Bolivia, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Camerun, Cile, Cipro, Colombia, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Costarica, Croazia, Cuba, Ecuador, Egitto, Estonia, Etiopia, Federazione russa, Filippine, Finlandia, Gabon, Georgia, Ghana, Giappone, Gibuti, Giordania, Grecia, Guatemala, India, Indonesia, Iran, Iraq, Israele, Kazakhistan, Kenia, Kirghizistan, Kosovo, Lesotho, Lettonia, Libano, Liberia, Libia, Lituania, Macedonia, Madagascar, Malesia, Mali, Malta, Marocco, Messico, Moldova, Mongolia, Montenegro, Mozambico, Myanmar, Nicaragua, Niger, Nigeria, Panama, Paraguay, Perù, Polonia, Repubblica di Corea, Repubblica Popolare cinese, Repubblica Ceca, Romania, Senegal, Serbia, Siria, Slovacchia, Slovenia, Somalia, Sud Africa, Sud Sudan, Tagikistan, Tanzania, territori palestinesi, Thailandia, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Ungheria, Uruguay, Uzbekistan, Venezuela, Vietnam, Zambia.

Tipologie di corsi per le quali si possono presentare le candidature

Le persone interessate al bando possono candidarsi per le più svariate tipologie di corsi: corsi di laurea specialistica/magistrale, master di primo e secondo livello, dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, progetti di studio in co-tutela, corsi di alta formazione professionale, artistica e musicale (AFAM), Scuola internazionale di Liuteria di Cremona, Scuola di Alta Formazione e Studio (SAF) dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR), Scuola Nazionale di Cinema, corsi di lingua e cultura italiana, corsi di aggiornamento/formazione per docenti di lingua italiana.

Requisiti

I requisiti necessari relativi all’età, alla durata della borsa e alla conoscenza delle lingue italiana e inglese variano a seconda del percorso di studi per il quale ci si candida. Per maggiori informazioni, è possibile consultare il bando ufficiale.

Le borse sono incompatibili con ogni altra borsa di studio erogata dal Governo Italiano o da Enti e Organismi pubblici italiani.

Le candidature online devono essere trasmesse, utilizzando l’apposito Portale, a partire dal 27 marzo 2017 e entro la mezzanotte (ora italiana) del 10 maggio 2017.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: University of Fraser Valley CC BY-SA 2.0

Leave a Reply