5 motivi per cui il caffè di Brema è da sempre il più prestigioso in Germania

Ricredetevi italiani, il caffè buono c’è anche in Germania.

Per la maggior parte degli italiani che vengono a vivere in Germania, una piccola moka da viaggio e almeno tre pacchi di caffè fanno parte del kit di sopravvivenza di base. Tutto ciò, però, potrebbe non essere necessario. A Brema, nella Germania settentrionale e in generale in tutta la regione del fiume Weser, infatti, anche noi italiani possiamo gustare un buon caffè. Senza scoppiare in lacrime al ricordo della terra natia, ecco cinque informazioni che forse vi invoglieranno ad andare a provarlo.

1. Brema, la città del caffè

Quando il caffè face per la prima volta il suo ingresso in Germania, lo fece attraverso i porti del Mare del Nord. Il porto di Brema fu uno dei primi fortunati possessori di questo nuovo prodotto. Era il 1673 quando in città aprì il primo caffè tedesco. Da allora, la lavorazione e la tostatura del caffè ha sempre avuto un posto di riguardo nella zona, raggiungendo un’incredibile popolarità.

2. Non appena il caffè arrivò in città diventò quasi più popolare della birra

Pochi anni dopo la sua introduzione nel mondo gastronomico tedesco, il caffè diventò una bevanda consumatissima. Il suo prestigio fu tale da sfidare la supremazia della birra, fino ad allora incontrastata. Le lamentele dei mastri birrai si fecero così accese che Federico II di Prussia non ebbe scelta: tramite l’emissione di un decreto, affidò allo Stato l’esclusiva sulla tostatura dei grani, garantendogli il monopolio sulla torrefazione di caffè. Alla morte del sovrano, tuttavia, il caffè tornerò a essere un bene di tutti.

3. Oggi Brema vanta un’ampia scelta di locali che servono dell’ottimo caffè

Oggi i posti in cui gustare un buon caffè a Brema sono tanti e di alta qualità. Tra i migliori c’è sicuramente il Cafe Knigge, che oltre ad un caffè adatto anche all’esigente palato italiano, vanta un’ampia selezione di torte. Un altro locale da provare è il caratteristico YellowBird Coffee, per gustare – in pieno stile tedesco – un ottimo caffè abbinato ad un piccolo ma sfizioso menù di cibi e vini. Infine rinomato è il Konditorei Stecker, situato in un edificio storico vicino alle vie dello shopping, ottimo per una pausa caffè tra un negozio e l’altro.

Chicchi di caffè ©shixugang, CC BY-SA 0.0

4. Brema è la patria del decaffeinato

L’eccellenza del caffè di Brema si estende anche al caffè decaffeinato. È proprio qui infatti che nel 1905 Ludwig Roselius della Kaffee Handels Aktien Gesellschaft (HAG) di Brema mise a punto il primo processo di eliminazione della caffeina. Il caffè HAG che oggi tutti conosciamo è nato da lì. L’azienda ha vissuto, però, anche momenti difficili. La Prima guerra mondiale si rivelò la sfida più ardua, ma già nel primo decennio del dopoguerra, HAG ritornò vittoriosa ai suoi iniziali livelli di produzione.

5. Via la caffeina, ma l’aroma del caffè rimane

Le tecniche di eliminazione della caffeina utilizzate da HAG, lo hanno reso una delle marche di caffè decaffeinato più apprezzate al mondo. Il processo ideato da Roselius prevede l’eliminazione della caffeina dal caffè verde (varietà di caffè crudo, non torrefatto). Questo avviene prima della tostatura per preservare la delicata miscela di aroma e gusto che ancora oggi conosciamo. Un caffè bevibile anche per conciliare il sonno.


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: statua musicanti Brema ©MedienserviceCC BY-SA 0.0

Leave a Reply