8 utilissime app per vivere al meglio Berlino

app

Impariamo ad usare i mezzi che abbiamo, in questo caso lo  smartphone. Dagli spostamenti alla lingua, dalla banca al cibo, queste app vi renderanno più semplice la vita all’estero.

Ogni volta che ci trasferisce in una nuova città ci si sente sperduti e curiosi allo stesso tempo. I primi passi, soprattutto se la nuova sistemazione si trova all’estero, consistono nel distaccarsi dai parenti e dagli affetti più cari e nell’ambientarsi in un contesto del tutto nuovo, in cui si parla per giunta una lingua diversa e talvolta non propriamente identica a quella studiata sui banchi di scuola o durante i corsi.

Le nuove tecnologie, però, danno un grande aiuto a quanti stanno per iniziare da zero una nuova fase della loro vita. Esistono ormai molte app per computer o smartphone dedicate alle più importanti città del mondo, che ne raccontano la storia, ne illustrano le strade e i locali e facilitano la fruizione dei suoi servizi, rendendosi spesso una risorsa molto cara al novello expat. Anche Berlino gode delle sue applicazioni, che rendono molto più semplice la vita ai nuovi arrivati. Ecco una lista delle più importanti per godersi al meglio la vita berlinese!

Le migliori 8 app

1. BVG Fahrinfo Plus: è la prima applicazione da installare appena sbarcati a Berlino se non si ha dimestichezza con i servizi pubblici della città e se non si ha a disposizione una mappa della metro berlinese. Basta dare l’indicazione del punto di partenza e di arrivo e si hanno subito orari, prezzi e l’itinerario da seguire per raggiungere il posto desiderato con diversi percorsi alternativi.

2. Taxi Berlin: dove si trova il taxi più vicino, qual è percorso, quanto costa la corsa: questa app gratuita vi permetterà di ottenere tutte queste informazioni, oltre a fornirvi numeri di telefono e comode opzioni di prenotazione.

3. Car2go: da quando esiste quest’applicazione noleggiare un’auto all’estero in 30 minuti non è mai stato così semplice. La comodità offerta da Car2go è la possibilità di scegliere il punto di partenza, non ci sono quindi delle postazioni fisse né degli orari definiti. Il servizio, oltre che a Berlino, è presente in molte altre città europee, dell’America del Nord e da poco anche in Cina.

4. Bike Citizens: se non avete intenzione di noleggiare una macchina ma una bici, questa applicazione fa proprio al caso vostro, essendo stata pensata per i turisti o cittadini che amano spostarsi su due ruote in città e dintorni. Oltre che alla bici, chi noleggia ha il diritto a una guida per itinerari preferenziali su piste ciclabili che permette di spostarsi senza dover sempre controllare il GPS. Si possono anche creare delle gite personalizzate in base alle attrazioni che si vogliono visitare.

5. Number26: è il primo account bancario per smartphone e beneficia di tutte le funzionalità offerte dall’ultima tecnologia: mobilità, sicurezza, immediatezza e ovviamente convenienza. È utile per gli stranieri che devono effettuare dei trasferimenti di denaro internazionali, gestiti da Transferwise.

6. Duolingo: ovviamente, tra le app fondamentali dell’expat è necessario annoverare anche Duolingo, molto utile per ripassare e apprendere sempre più lessico della lingua desiderata. A differenza di molte altre app dedicate allo studio delle lingue, Duolingo è veramente gratuita, di qualità e stimolante perché si apprende attaverso piccole unità di difficoltà crescente.

7. Deliveroo: se fa troppo freddo per affrontare il mondo esterno o, semplicemente, non si ha voglia di cucinare, con Deliveroo è possibile ordinare qualsiasi cosa dai migliori ristoranti e locali berlinesi e avere le portate in breve tempo a casa, senza alcuna fatica.

8. Time out: la movida berlinese è nota in tutto il mondo ma conoscere tutte le tipologie di locali che la città offre richiede molto tempo. Con questa applicazione è possibile farsi un’idea degli eventi e delle iniziative in corso nella città. Si possono anche ricercare i biglietti per cinema e teatro e musei, i negozi consigliati e le migliori birrerie della zona d’interesse.

Foto di copertina © Jèshoots – CC0 License

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Jale Farrokhnia

Classe '91, calabrese di nascita ma apolide di fatto. Ho nutrito sin da piccola una grande passione per la letteratura e per la scrittura, che mi hanno fatto approdare tra i banchi di un liceo classico che ho amato. Nel 2010, tra un viaggio e l'altro, mi sono trasferita a Pisa per studiare Lettere Classiche e per specializzarmi poi in Filologia e Storia dell'Antichità, pur essendo allo stesso tempo un'appassionata di tecnologia,social media e lingue moderne. Dopo la laurea mi sono trasferita a Berlino per un breve e intenso tirocinio e ora, somewhere in Italy, cerco ancora la mia strada con un piede nel mondo accademico e l'altro tra le molteplici alternative.

Leave a Reply