A Berlino i meccanici del soccorso stradale per gli automobilisti arrivano in bici

Soccorso stradale… in bicicletta. È la nuova iniziativa, in via sperimentale, dell’ADAC, Automobile Club Germania (la versione tedesca dell’Aci) per Stoccarda e Berlino.

L’obiettivo? Un servizio che non inquini e a volte sia in grado di aggirare eventuali imbottigliamenti proprio a causa del guasto alla vettura a cui devono prestare soccorso.

Il progetto. Le biciclette sono in tutto quattro, due per città. Le due città che faranno da sperimentatrici sono state scelte in base al tasso di inquinamento e alla concentrazione di automobili elettriche. Stoccarda è una delle città della Germania con il tasso più alto di inquinamento atmosferico, mentre Berlino vanta la più alta concentrazione di automobili elettriche. La scelta di un soccorso a impatto zero è stata sperimentata lo scorso anno in Austria, dove l’Oamtc, ovvero l’Aci austriaco, forte del successo riscosso, ha deciso di potenziare questo tipo di soccorso stradale.

Le biciclette. Tre delle biciclette saranno “urbane”, mentre la quarta sarà una mountain bike. Tutte saranno equipaggiate di un motorino che dovrebbe rendere più agevole lo spostamento e minore la fatica degli operatori. Gli angeli gialli sono stati scelti su base volontaria. A Berlino le selezioni sono si sono svolte senza intoppi, mentre a Stoccarda ci sono stati appena due volontari.

Foto di copertina (C) ADAC PRESS PHOTOS

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Giulia Mastrantoni

Laureata in inglese e francese, ama scrivere e viaggiare. Legge come se non ci fosse un domani e, non appena se ne presenta l'occasione, si butta a capofitto in nuove avventure. «Da grande» vuole non doversi mai chiedere: «E se?». Ha pubblicato i racconti "Misteri di una notte d'estate" per la Ed. Montag nel 2015 e "Veronica è mia" per la Panesi Edizioni nel 2016, sulla tematica della violenza psicologica e sessuale.

Leave a Reply