A Berlino la verdura cresce nei supermercati

infarm

Infarm è la start-up che distribuisce serre verticali a ristoranti, supermercati e grandi magazzini di Berlino per coltivare ortaggi in città tutto l’anno.

In un momento storico in cui la popolazione mondiale è in crescita ed è per la maggior parte concentrata nelle grandi città, l’approvvigionamento di prodotti agricoli per i fabbisogno dei cittadini è diventato un problema non irrisorio. Il sistema di agricoltura verticale si presenta come soluzione poiché garantisce la coltivazioni di prodotti agricoli anche in città e dunque può garantire il km 0 agli abitanti dei grandi centri urbani. La start-up tedesca Infarm ha avuto questa intuizione e dal 2013 si occupa di distribuire serre verticali a supermercati, ristoranti e grandi magazzini di Berlino per la coltivazione di svariati ortaggi in città.

Infarm

Infarm è una start-up nata nell’agosto del 2013 da un’idea degli israeliani Osnat Michaeli, Guy ed Erez Galonska. Come riporta Gruenderszene, i tre si sono trasferiti a Berlino per mettere in pratica la loro idea di agricoltura indoor per portare sulle tavole dei cittadini prodotti agricoli coltivati direttamente in città. Il tutto è reso possibile da serre illuminate da luce LED viola, dotate di sensori che raccolgono costantemente dati su pH, temperatura, luce e densità dei nutrienti delle piante coltivate Queste serre vengono distribuiti nei ristoranti, nei supermercati (per es. Edeka) e nei grossisti (per es. Metro). «Pensiamo a un futuro in cui le città possano produrre il cibo necessario alla propria sussistenza proprio grazie a questi sistemi» hanno dichiarato i fondatori del progetto a Thefoodmakers. Oggi sono più di 50 le serre verticali distribuite a Berlino.

Un progetto in crescita

L’idea di coltivare prodotti senza sprechi di imballaggio e garantendone la freschezza ha convinto nuovi investitori a finanziare il progetto di Infarm. La stessa azienda ha annunciato l’arrivo di finanziamenti sopra i 20 milioni di euro che le consentiranno di espandersi a Parigi, Londra e Copenaghen entro quest’anno e anche in altre città tedesche. Entro la metà del 2019 Infarm intende distribuire 1.000 serre agricole in Europa. Oltre a questo, il centro di ricerca principale, sito nel distretto di Spandau a Berlino, sarà ampliato e la gamma di prodotti estesa. In futuro Infarm punta a coltivare non solo insalate ed erbe, ma anche pomodori, peperoncini, funghi, frutta e cavoli.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Youtube

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

Leave a Reply