A Berlino si costruiscono nuove case sull’acqua

Il quartiere berlinese di Spandau diventerà sede di 800 nuove case sull’acqua.

Sorgeranno all’interno dei vecchi magazzini dell’esercito sul fiume Havel, nel quartiere di Spandau, le nuove case sull’acqua di Berlino. Da anni i residenti della zona di Parkstraße, di fronte all’isola Eiswerder, lamentano lo stato di abbandono in cui versano gli edifici in questione: vetri rotti, mura ricoperte di graffiti ed erbacce sui tetti e nelle grondaie sono le caratteristiche degli stabili risalenti agli anni Trenta che nell’ultimo periodo hanno cambiato continuamente proprietario finché l’azienda tedesco-austriaca Buwog ha deciso di trasformare l’area in zona residenziale.

Le nuove case sull’acqua di Berlino

Come riportato da Berliner Morgenpost, saranno 800 le nuove case sull’acqua della capitale tedesca. Gli edifici in questione verranno restaurati e affiancati da nuove costruzioni. Probabilmente il silo privo di finestre presente nell’area verrà adattato per ospitare loft e atelier di artisti. In alternativa potrebbe venire demolito per lasciare spazio a una nuova costruzione in cui verrebbero collocati degli appartamenti. «Siamo ancora nella prima fase delle pianificazioni» ha dichiarato Michael Divé, portavoce di Buwog. Sembra che circa un terzo dei nuovi appartamenti verrà venduto, il resto affittato. L’area accoglierà addirittura una nuova scuola materna. Secondo Buwog la somma che verrà investita nel progetto ammonterà a circa 220 milioni di euro.

Il boom edilizio a Spandau

I primi incarichi verranno assegnati a inizio 2018 e in autunno del prossimo anno si inizierà a costruire. Entro il 2021 il progetto dovrebbe essere portato a termine. L’area di Parkstraße non sarà l’unica a venire coinvolta in progetti di edificazione: secondo il sindaco del quartiere Helmut Kleebank (SPD), il distretto di Spandau vivrà un vero e proprio boom edilizio nei prossimi dieci anni, per una somma d’investimento pari a un miliardo di euro.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: Alte Geschützgießerei an der Havel in Berlin-Spandau, von der Charlottenbrücke aus gesehen © Sebastian Rittau CC BY 4.0

Gloria Reményi

Italiana per parte di mamma, ungherese per parte di papà, mi piace definirmi 50/50 a tutti gli effetti. Il mio anno di nascita – il 1989 – ha probabilmente deciso il mio destino berlinese. Mi sono trasferita a Berlino nel 2012 per conseguire la laurea magistrale in "Culture dell'Europa centrale e orientale" e ci sono rimasta. Oggi lavoro come giornalista.

Leave a Reply