A Berlino una mostra dedicata alle polaroid del regista tedesco Wim Wenders

© Maria Assunta Vitale - Wim Wenders

Si chiama “Wim Wenders – Sofort Bilder und Das Polaroid Projekt” la nuova mostra fotografica del C/O Berlin.

Dal 7 luglio al 23 settembre la fondazione C/O Berlin presenta una nuova mostra dal nome Wim Wenders – Sofort Bilder und Das Polaroid Projekt. Verranno esibite le polaroid realizzate negli anni ’70 dal regista, sceneggiatore e produttore cinematografico tedesco Wim Wenders.

© Maria Assunta Vitale - Polaroid di Andy Warhol
© Maria Assunta Vitale – Polaroid di Andy Warhol

Chi è Wim Wenders

Nato a Düsseldorf nel 1945, Wim Wenders è un regista di fama mondiale considerato il pioniere del nuovo cinema tedesco. Celebri sono le sue pellicole quali Alice nelle Città (1973), L’Amico Americano (1977) e Il Cielo sopra Berlino (1987)Non tutti sanno però che è la fotografia, ancora prima della macchina da presa, il mezzo espressivo preferito dal regista. Fu il padre a regalargli la prima macchina fotografica quando aveva solo sei anni e da quel momento non ha più smesso di fotografare. Dagli anni ’60 fino agli inizi degli anni ’80 Wenders usa le polaroid sia come diario di viaggio sia come reportage. In molte immortala paesaggi e cibo, in altre ritrae amici e celebrità come Annie Leibovitz, Dennis Hopper, Peter Handke e Robby Müller.

Le polaroid di Wenders scattate a New York dopo l’omicidio di John Lennon

Era l’8 dicembre del 1980 quando John Lennon morì. Io stavo guidando lungo verso Malibu quando appresi la notizia alla radio. Fermai l’auto e accostai e iniziai a piangere come non avevo mai fatto prima. Ero shoccato. Quando smisi di piangere perché non avevo più lacrime da versare feci una deviazione e mi diressi all’aeroporto di Los Angeles e quella stessa notte partii verso New York. Il giorno dopo mi diressi verso il Dakota Building (dove il musicista venne ucciso) dove migliaia di persone vi si recarono per commemorarlo. Non stavamo solo piangendo la morte di un grande uomo. Stavamo tutti piangendo la fine di un’era. La nostra giovinezza.

Sono queste le parole di Wim Wenders. Il regista racconta l’evento ed è difficile per lui non commuoversi. Wenders quel giorno prese la sua istantanea e iniziò a scattare una serie di polaroid, presenti anch’esse alla mostra.

 © Maria Assunta Vitale - Wim Wenders
© Maria Assunta Vitale – Wim Wenders

Il Progetto Polaroid

Oltre alle polaroid di Wim Wenders sono presenti le istantanee di altri artisti celebri quali Nobuyshi Araki, Sybille Bergemann, Chuck Close, Guy Bourdin, Barbara Crane, David Hockney, Robert Mapplethorpe, Robert Rauschenberg, Erwin Wurm, Andy Warhol e tanti altri. La mostra è stata presentata da Barbara Hitchcock, fotografa e autrice di best seller quali Innovation Immagination e The Polaroid Book. 

 © Maria Assunta Vitale - Das Polaroid Projekt
© Maria Assunta Vitale – Das Polaroid Projekt

Wim Wenders – Sofort Bilder und Das Polaroid Projekt

Dal 7 luglio al 23 settembre 2018

C/O Berlin

Hardenbergstraße 22-24, 10623 Berlin

Aperto tutti i giorni dalle 11 alle 19 tranne il venerdì dalle 19 a mezzanotte

Costo biglietto 10 euro, ridotto 6 euro

evento Facebook

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 

Leave a Reply