Alexanderplatz violenta, presto sarà sorvegliata dalle videocamere

Negli ultimi anni Alexanderplatz è spesso teatro di furti, risse tra ubriachi, molestie. E così la piazza più celebre di Berlino potrebbe essere presto monitorata da un ampio circuito di videocamere. É la proposta del senatore per gli interni di Berlino Frank Henkel (CDU), che sta trovando consensi tra i partner di coalizione della SPD, il partito socialdemocratico. Lo ha fatto sapere con una nota ieri mattina il portavoce dell’SPD Frank Zimmermann. Permane, però, qualche resistenza tra le forze di opposizione.

Criminalità ad Alexanderplatz: le statistiche. Alexanderplatz è uno degli snodi centrali del trasporto pubblico berlinese, un crocevia di U-Bahn, S-Bahn, tram e bus che fa transitare migliaia di persone nei pressi della Fernsehturm a qualsiasi ora del giorno e della notte. Nonostante la presenza costante delle forze dell’ordine, il tasso di attività criminali non accenna a decrescere. Nel 2015, secondo i dati della polizia, ad Alexanderplatz si sono consumati 597 reati, tra percosse, rapine, furti, molestie e altre violazioni della libertà personale. Il numero dei crimini è rimasto abbastanza stabile dal 2011 ma sono in forte aumento i borseggi (+54% rispetto al 2014, un trend che ha colpito l’intera Berlino). 51 gli episodi di rapina denunciati, mentre sono stati registrati anche tre casi di violenza carnale e tentato omicidio.

Presenza costante della polizia. Dall’omicidio di Jonny K., ventenne rimasto coinvolto in una rissa nell’ottobre 2012, la presenza delle forze dell’ordine ad Alexanderplatz è costante. Un’unità di pronto intervento della polizia sorveglia la zona durante il giorno, nel weekend anche di notte. Il senatore Frank Henkel ha più volte ripetuto che la violenza ad Alexanderplatz verrà arginata, è solo questione di tempo.

Il progetto di videosorveglianza. E in quest’ottica rientra la proposta di sorvegliare l’intera area con un sistema di videocamere. Per realizzarla, però, deve prima essere modificata l’Asog, la legge generale sulla sicurezza del comune di Berlino. Secondo informazioni della Berliner Zeitung, l’entourage di Henkel ha già preparato un progetto di legge su cui il Senato dovrebbe votare nelle prossime settimane. Henkel spera si possa modificare l’Asog già prima della pausa estiva.

I dubbi dell’opposizione. Il progetto di Alexanderplatz dovrebbe fungere da esperimento pilota per comprendere scientificamente quali effetti possa avere la videosorveglianza sui tassi di criminalità. Quanto dovrebbe durare il periodo di test non è ancora chiaro. In caso di risultati positivi, il modello potrebbe poi essere replicato in altri punti strategici di Berlino. Alcuni partiti di opposizione, tra cui verdi, pirati e Die Linke, temono una sorta di effetto Grande Fratello e chiedono un’attenta valutazione dei vantaggi della videosorveglianza prima di una sua estensione.

HEADER-SCUOLA-DI-TEDESCO

Foto di copertina © Luke McKernan

Leave a Reply